Cinifabrique MCDONALD\'S
MCDONALD\'S
SALA ASSICURAZIONI PROMO DAL 7 AL 14 AGOSTO PROFESSIONE CASA NMA feb2018 AMF - FARMACIE COMUNALI 1 ANFFAS sharebot_monza
sharebot_monza
FA - DISINFEZIONE - SANIFICAZIONE

Nordmilano24

News

Scontro tra cani: grave il meticcio, ferito il padrone del dogo

Scontro tra cani: grave il meticcio, ferito il padrone del dogo
ottobre 10
10:16 2014

SESTO SAN GIOVANNI – Una zuffa a sangue tra cani di grossa taglia, con uno dei due padroni che si ferisce alla mano per dividerli. E’ successo ieri intorno alle 22,00 in via Marzabotto.

Al loro arrivo, vigili, carabinieri e ambulanza, trovano una grande folla, ma nessun ferito. Non si capisce cosa sia successo e perché quella chiamata al 118 per un uomo che sarebbe stato morso. Non trovando nulla i paramedici se ne vanno.

Quando però gli agenti di polizia locale entrano nell’androne del condominio al civico 99, vedono tracce di sangue. Una zuffa tra cani, dicono i vicini. Ma il sangue continua anche sui tasti dell’ascensore.

Cos’è successo? Un uomo residente nel condominio stava rientrando a casa con il suo dogo argentino al guinzaglio. Mentre aspettava l’ascensore, però, c’è stato uno scontro con il cane meticcio di un’altra condomina che si sarebbe accanito contro il dogo. Tra i due cani è nata una zuffa violenta, nella quale il meticcio pare abbia avuto la peggio, tanto che, a quanto riferito dalla polizia locale, i suoi padroni l’avrebbero portato d’urgenza in clinica veterinaria per le ferite riportate.

Durante il litigio, il padrone del dogo, un uomo di 54 anni residente nel palazzo, vedendo il suo cane reagire in modo brutale, avrebbe cercato di dividere i due animali, ma è stato morso. Ha riportato una lacerazione alla mano destra ma proprio mentre l’ambulanza arrivava, era salito per portare via il cane evitando di esasperare una situazione già tesissima.

Alla fine, è stata richiamata l’ambulanza e anche il padrone è stato medicato e portato all’ospedale di Sesto in codice verde. Le due parti hanno ora 90 giorni di tempo, eventualmente, per presentare querela, oppure per chiarire senza conseguenze l’episodio.

Autore

Jacopo Altobelli

Jacopo Altobelli

Fotogiornalista Nordmilano24.it

Articoli Correlati

COMMENTI

0 Commenti

Non ci sono ancora commenti!

Non ci sono ancora commenti, vuoi aggiungerne uno?

Scrivi commento

Scrivi Commento

La tua E-mail non verrà pubblicata.
*Campi obbligatori *

Newsletter

Leggi l'informativa privacy

SEGUI NORDMILANO24

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • YouTube