Mer. 26 Gen. 2022
HomeIn evidenzaCittà metropolitana, l'auspicio del sindaco Alparone

Città metropolitana, l’auspicio del sindaco Alparone

[textmarker color=”E63631″]PADERNO DUGNANO[/textmarker] –  All’indomani della prima seduta di insediamento del Consiglio Metropolitano, presieduta dal sindaco di Milano Giuliano Pisapia, ecco il commento del sindaco di Paderno, Marco Alparone.

“Sono orgoglioso di far parte di questo nuovo organismo che ha il compito di scrivere lo statuto della Città Metropolitana. E’ un passaggio fondamentale anche nei confronti dei nostri cittadini a cui dobbiamo dimostrare che questo Consiglio è veramente rappresentativo del territorio e non l’ennesima stanza della politica che parla a se stessa.

L’auspicio è che lo Statuto venga scritto a 25 mani affinché tutti possano contribuire portando l’esperienza di amministratori locali, di conoscenza delle varie realtà e delle esigenze delle nostre comunità.

Centreremo l’obiettivo solo se i tre milioni di cittadini della Città Metropolitana si sentiranno coinvolti dalle regole che
saranno adottate, partendo proprio dall’elezione diretta dei Consiglieri e del Sindaco Metropolitano.

Uno Statuto senza tutto questo rischia di replicare un Ente che i cittadini già non conoscono e che non sentiranno loro”.

LEGGI ANCHE: “Primo consiglio metropolitano: ci sono Chittò e Alparone”

LEGGI ANCHE: “Ecco i 24 eletti del nuovo Consiglio della Città Metropolitana”

ARTICOLI CORRELATI