Mar. 05 Lug. 2022
HomeIn evidenzaMoschea in via Trento, in Prefettura ancora poche certezze

Moschea in via Trento, in Prefettura ancora poche certezze

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI -[/textmarker] Tanti auspici, ma ancora nessuna certezza è stata trovata per la vicenda della presunta “moschea” in costruzione nel complesso industriale di via Trento. Nell’incontro tra il sindaco di Sesto San Giovanni Monica Chittò con il prefetto Tronca, ieri si è parlato anche delle proteste della azienda Sinteco per la condizione della zona di via Trento in cui sorge la loro azienda. Avevano lamentato il degrado della zona a causa della presenza di una situazione di incertezza abitativa nella “Casa Rosa” che sorge davanti allo stabilimento. Avevano inoltre segnalato che la moschea non è compatibile con l’attività industriale.

Dall’incontro solamente impegni di forma. Il sindaco ha ribadito che da parte del gruppo islamico non esiste indicazione che vogliano aprire un luogo di preghiera. Tuttavia la comunità musulmana sestese sta lavorando in quella direzione. Il Comune ha infine garantito che farà di tutto perché le diverse anime di quell’area possano convivere.

Sarà sufficiente alla Sinteco per non dare corso alle sue minacce di congelare gli investimenti e di lasciare Sesto San Giovanni?

Presto a dirsi.

ARTICOLI CORRELATI