Mer. 19 Gen. 2022
HomeAttualitàFlint Group, licenziati i lavoratori in presidio

Flint Group, licenziati i lavoratori in presidio

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Conti in salute e utili milionari. Fattori che non spiegano i licenziamenti messi in atto da Flint Group. Il colosso della verniciatura e della produzione di inchiostri ha infatti avviato un piano di esuberi, partendo dalla sede cinisellese della ditta, dove lavorano 221 dipendenti. Il piano è partito con 27 licenziamenti, con 17 operai riassorbibili con i pensionamenti e 10 impiegati lasciati invece a se stessi. A nulla è servito il presidio messo in atto dai lavoratori che non si capacitano di questi “licenziamenti mirati”.

L’iter era partito lo scorso maggio, con l’avvio del piano e i 27 esuberi. Ufficialmente nelle intenzioni dell’azienda vi è la volontà di concentrare la produzione nello stabilimento di Baranzate e trasferirne un’altra parte in Svezia ma il ridimensionamento comunque non torna, se si considera che l’anno fiscale del gruppo si è chiuso con 3,4milioni di euro di utili.

In attesa di conoscere le prossime vicende, è previsto per oggi un incontro in Assolombarda.

ARTICOLI CORRELATI