Mar. 17 Mag. 2022
HomeAttualitàFirmato il protocollo di intesa tra Comune e Procura di Monza

Firmato il protocollo di intesa tra Comune e Procura di Monza

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Un ponte tra la polizia di Sesto e la Procura della Repubblica di Monza. Con un risparmio di tempi e costi, uno scambio di informazioni più efficace e una maggiore attenzione nei confronti dei reati ambientali. Sono questi alcuni degli obiettivi del protocollo di intesa siglato questa mattina in Comune tra il Sindaco Monica Chittò e il Procuratore capo del Tribunale di Monza Corrado Carnevali.

Si formalizza in questo modo il ruolo di tre agenti di Polizia Locale, in forze al comando di via Marx ma distaccati a Monza, con funzione di Polizia Giudiziaria, stabilendo nuove modalità di collaborazione tra il Comune e la Procura e un programma di formazione professionale che prevede una specifica preparazione in merito ai reati di tipo ambientale. Per questi tre agenti, che conoscono il territorio, sarà molto più facile occuparsi delle vicende di Sesto, in particolare per quanto riguarda la precisione nelle comunicazioni di notizie di reato.

_DSC0606
Da sinistra: il Procuratore Carnevali, il sindaco Chittò, l’assessore Piano, il comandante dei vigili Curcio

“Questo protocollo – ha dichiarato l’Assessore alla Polizia Locale Alessandro Piano – permette il passaggio da un rapporto storico con la Procura di Monza ad un vero e proprio protocollo di collaborazione, che consentirà di provvedere ad una formazione specifica degli agenti sui reati ambientali. Si tratta di un rapporto tra istituzioni di tipo nuovo nel quale crediamo fortemente”.

 “Questa firma – ha proseguito il Sindaco Monica Chittò – rappresenta il punto finale di un percorso nato qualche mese fa durante un precedente incontro con il procuratore Capo, che ringrazio per aver creduto in questa opportunità. Per la nostra città questo accordo significa poter disporre di momenti di formazione per i nostri agenti in un settore delicato come quello ambientale e avere un rapporto più strutturato con la Procura della Repubblica. Si tratta di un segnale di concreta e fattiva collaborazione che vogliamo mantenere e incrementare in futuro”.

 Il Tribunale di Monza, con un bacino di utenti superiore a 1, 2 milioni di abitanti, è la sesta sede giudiziaria in Italia, pur avendo solo 16 magistrati inquirenti in servizio.

“In questo panorama – ha commentato il Procuratore Capo Corrado Carnevali – la collaborazione delle amministrazioni comunali è fondamentale. Se il lavoro compiuto sul territorio da tutte le forze dell’ordine non sfocia poi in un procedimento, si tratta di uno smacco. Per questo è necessario poter contare su personale qualificato, che conosca a fondo le procedure e permetta di dare risposte alle esigenze dei territori e dei cittadini. Il lavoro della Procura prosegue quello fatto sul territorio e questa collaborazione ci consente di far funzionare al meglio questo rapporto, oltre a conoscere più a fondo le esigenze delle singole città”.

_DSC0602
La firma del protocollo di collaborazione

ARTICOLI CORRELATI