Ven. 03 Dic. 2021
HomeCinisello BalsamoAccoltellati per strada: un morto e due feriti gravi

Accoltellati per strada: un morto e due feriti gravi

[textmarker color=”E63631″]NORDMILANO[/textmarker] – Un pomeriggio di paura e follia omicida che lascia dietro di sé un morto e due feriti gravi che lottano per la vita. E’ questo il bilancio di quanto successo nel primo pomeriggio di ieri tra Sesto e Cinisello. Le aggressioni micidiali sarebbero state compiute da un uomo di 34 anni residente a Cinisello, che è stato fermato dalla polizia mentre camminava nudo per strada.

Ad avere la peggio è stato il titolare di un autolavaggio in via De Amicis a Cinisello, colpito da molteplici coltellate: a nulla è valso l’arrivo dei soccorsi. Si chiamava Franco Mercadante, aveva 51 anni.

accoltellato lavaggio cinisello
La polizia davanti all’autolavaggio di via De Amicis, dove si è consumato l’omicidio

Le altre due vittime sono Dario Del Corso, 68enne di Cinisello, accoltellato mentre si trovava al Parco Nord, a spasso con il suo cane. E Francesco Saponara, 55 anni, benzinaio del quartiere Restellone a Sesto, raggiunto dall’aggressore nel suo gabbiotto del distributore di viale Gramsci. Il primo è stato ricoverato in codice rosso all’ospedale Niguarda, non sono chiare le sue condizioni. Il benzinaio, ferito alla nuca e al collo e ritrovato in una pozza di sangue, è stato ricoverato in gravissime condizioni al San Gerardo di Monza, è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico a tarda sera.

distributore sesto
I rilievi della scientifica al distributore Shell di viale Gramsci a Sesto
distributore sesto
I rilievi della scientifica al distributore Shell di viale Gramsci a Sesto

NUDO IN GIRO PER LA CITTA’

nudoPer le aggressioni è stato fermato un 34enne Cinisellese, Davide Frigatti. E’ stato bloccato dalla polizia mentre camminava nudo e sporco di sangue sul ponte di Bresso. Di professione creativo, in prova presso un’agenzia di comunicazione, appassionato di calcio e grande sportivo, apparentemente un uomo senza problemi evidenti, anche se con diversi precedenti per spaccio di droga e un furto risalente al 1998: sarebbe lui l’autore delle tre aggressioni. Un video postato su facebook e poi rimosso lo ritrae mentre cammina per strada nudo, a braccia aperte mentre grida alla libertà.

davide_frigatti1
Davide Frigatti, il 34enne fermato per le aggressioni

LA SEQUENZA

La prima vittima ad essere raggiunta dalle ambulanze, alle 14,24, è il 68enne che viene soccorso al Parco Nord. Secondo intervento al benzinaio di viale Gramsci, alle 15,26. Il terzo, alle 15,38, è quello dell’autolavaggio di via De Amicis. I movimenti del folle dovrebbero essere avvenuti in questa sequenza: prima sarebbe andato al Parco Nord ad aggredire il pensionato. Poi, dopo essere ritornato a casa per lavarsi e cambiarsi i vestiti, l’aggressore è uscito di nuovo guidando la sua Fiat Punto grigia. Si è prima fermato in viale Gramsci, per poi concludere il suo giro di follia a Cinisello. Abbandonata la macchina, e poi i vestiti, si è messo a vagare per strada. Questa una possibile ricostruzione della sequenza, anche se non è del tutto certa.

Il cadavere del 51enne è stato ritrovato da un collaboratore, che fatto partire l’allarme. Nel frattempo, al centralino della questura, arrivavano altre due chiamate per accoltellamento. In viale Gramsci, è stato un cliente a scoprire quanto accaduto: dopo aver fatto benzina, si è avvicinato al gabbiotto per pagare e ha visto un lago di sangue. Preso dal terrore ha chiamato i soccorsi. Quando l’ambulanza è giunta sul posto, Francesco, il benzinaio del Restellone, era riverso al suolo, ferito alla testa e al collo. L’uomo ha perso molto sangue.

accoltellato lavaggio cinisello
I rilievi della scientifica all’autolavaggio di via De Amicis, a Cinisello

 

ARTICOLI CORRELATI