Mar. 25 Gen. 2022
HomeAttualitàSondaggio sulla Legge Merlin: plebiscito nel Nordmilano

Sondaggio sulla Legge Merlin: plebiscito nel Nordmilano

[textmarker color=”E63631″]NORDMILANO[/textmarker] – Non era mai successo. In un sondaggio lanciato da Nordmilano24.it non era mai accaduto che i partecipanti fossero tutti d’accordo. E invece siamo di fronte a un plebiscito. I nostri lettori si sono detti tutti favorevoli all’abrogazione della Legge Merlin e quindi alla reintroduzione delle case chiuse. Questa era la prima domanda dell’omonimo sondaggio, che ha raggiunto il 100% di sì.

SondaggioLeggeMerlin

Il secondo quesito chiedeva “in che misura l’abrogazione della Legge Merlin potrebbe comportare miglioramenti per la società?”. Ben l’80% dei rispondenti ha scelto l’opzione “notevoli miglioramenti”, il 16,7% ha scelto “in parte”, mentre solo il 3,3% ha cliccato su “nessuna”.

La terza domanda proponeva una serie di opzioni su quale potesse essere “il più grande vantaggio di un ritorno alle case chiuse”. Il 10% ha scelto “più decoro nelle strade”, un altro 10% ha scelto “Lotta alla criminalità”, un 30% dei rispondenti ha indicato “maggiore controllo e sicurezza per le prostitute”, mentre il 50% ha opzionato “maggiori entrate per lo Stato con la tassazione delle prostitute”.

SondaggioLeggeMerlin

Infine, la domanda aperta: “Se vincesse il referendum e l’iter burocratico andasse a buon fine, come cambierebbe il volto del Nordmilano da qui a un anno?”

Le risposte pervenute sono state moltissime, alcune, come è facile immaginare, non pubblicabili.

Pià decoro nelle strade e meno criminalità, sono stati i concetti più gettonati. “Eviteremmo spettacoli osceni sulle nostre strade, oltre alla tutela delle prostitute, che dovranno esercitare regolarmente la loro professione”, è stato il commento di un lettore.

SondaggioLeggeMerlin

“Meno lucciole per strada e nuovi posti di lavoro nelle case chiuse”, è stato il commento di un altro partecipante. Alcuni hanno espresso dei dubbi “da vedere”, “dipende come verrà gestita”, mentre altri ancora hanno scritto senza esitazione “in positivo”, “in meglio”, “sicuramente in meglio”.

In attesa di vedere se il referendum si farà e quale sarà in un secondo momento il responso di tutti gli italiani, ringraziamo i nostri lettori per aver partecipato così numerosi.

ARTICOLI CORRELATI