Ven. 03 Dic. 2021
HomeCronacaBadante licenziata dà fuoco alla casa dove lavorava

Badante licenziata dà fuoco alla casa dove lavorava

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Una badante licenziata ha dato fuoco alla porta dell’appartamento dove lavorava. L’anziana donna di cui si prendeva cura è stata soccorsa per il fumo inalato e ricoverata in ospedale. E’ successo intorno all’ora di pranzo di giovedì 5 giugno in viale Casiraghi 273, a Sesto.

Dalle prime informazioni pare che la badante, un’italiana di 51 anni che aveva trovato lavoro presso l’anziana donna, fosse stata licenziata perché ritenuta responsabile di alcuni furti di denaro avvenuti nell’appartamento.

Così, per vendicarsi, la 51enne ha versato dell’alcol sullo zerbino dell’appartamento e ha appiccato il fuoco alla porta blindata. Poi si è dileguata. I primi a intervenire sono stati gli agenti di polizia del commissariato di Sesto. Hanno tirato fuori l’estintore dalla volante e sono corsi a spegnere il fuoco. Successivamente sono arrivati anche i soccorritori del 118, i vigili del fucoe gli agenti della polizia locale.

L’anziana donna che era in casa ha respirato parecchio fumo che aveva invaso tutta la casa e dopo essere stata medicata sul posto, è stata portata all’ospedale di Sesto. Non sarebbe in gravi condizioni.

La polizia si è messa subito in cerca della badante, che è residente a Cinisello. Tutta la scena è stata ripresa da una telecamera di sorveglianza collocata sul pianerottolo.

ARTICOLI CORRELATI