Mar. 05 Mar. 2024
HomeAttualitàL’efficacia dei video nella comunicazione aziendale

L’efficacia dei video nella comunicazione aziendale

Il panorama pubblicitario italiano sta attraversando una trasformazioneguidata in gran parte dal dinamismo del settore dell’Internet advertising. Secondo le recenti indagini dell’Osservatorio Internet Media della School of Management del Politecnico di Milano, il 2022 ha visto una crescita del 4% nel mercato pubblicitario complessivo, con Internet che conferma la sua leadership con una quota del 48%. Questi dati suggeriscono che il digitale sta giocando un ruolo sempre più centrale nella strategia pubblicitaria delle aziende.

Al tempo stesso le piattaforme pubblicitarie convergono sempre più verso il formato comunicativo del video, nonché verso una personalizzazione dell’esperienza di navigazione. Di conseguenza, per le aziende, diventa sempre più importante trovare un valido alleato creativo a cui delegare la produzione di contenuti adeguati ai nuovi standard comunicativi e pubblicitari. A testimonianza di tale fenomeno c’è la sempre maggior richiesta di agenzie specializzate in produzione video Milano, la capitale del Digital del Belpaese.

La forza dei video nella comunicazione aziendale

Il video, in tutte le sue forme, si conferma come protagonista nella comunicazione aziendale. La sua capacità di coinvolgere gli spettatori, veicolare messaggie generare interazioni ha da tempo interessato le più grandi aziende del web. Non è un caso se il secondo motore di ricerca al mondo, ad oggi, resta pur sempre YouTube, una piattaforma sulla quale si stima oltre 1 miliardo di ore di video riprodotti ogni giorno.

La convergenza dei mezzi pubblicitari, come evidenziato dalle indagini, sta aprendo nuove opportunità per le aziende che cercano di massimizzare l’efficacia delle loro campagne attraverso l’uso strategico dei video.

Di conseguenza le aziende hanno iniziato a spostare parte dei propri investimenti pubblicitariversoformati video innovativi, che spaziano dai social media alla pubblicità Out of Home.

La convergenza dei canali

Sempre secondo la ricerca citata, l’Internet advertising ha raggiunto un valore di 4,5 miliardi di euro alla fine del 2022, con una crescita del 4% rispetto all’anno precedente. Le prospettive per il 2023 sono altrettanto positive, con una prevista crescita del 7%, che conduce gli investimenti complessivi a oltre 4,8 miliardi di euro.

Questa crescita è trainata principalmente da formati come ilvideo, che ha registrato un aumento dell’8%, cioè quasi il 35% degli investimenti totali su Internet.

L’Internet advertising, secondo l’opinione di esperti, potrebbe evolvere in qualcosa di più ampio, influenzando anche altri mezzi pubblicitari come la TV e l’Out of Home. Questa convergenza si traduce in un approccio unificato che, così, valorizza i diversi canali sui quali i decision maker possono investire.

Digital Out of Home e TV connesse

Il Digital Out of Home, pubblicità esterna tradizionale, ha mostrato una crescita significativa nel 2022, con investimenti che valgono 108 milioni di euro, in aumento del 72% rispetto al 2021. La componente digitale pesa ora per il 27% del totale, a dimostrazione che anche la pubblicità esterna sta sfruttando le tecnologie digitali per ampliare la propria portata.

Gli investimenti pubblicitari destinati alle Tv connesse, invece, hanno registrato un aumento del 55% nel 2022, raggiungendo i 361 milioni di euro. Questo cambiamento avviene in un momento in cui la nuova televisione funge da ponte tra le programmazioni lineari e i contenuti digitali.

 

ARTICOLI CORRELATI