Dom. 05 Feb. 2023
HomeBreaking NewsCormano, dall’esperienza un metodo: nasce Become, nuova società di formazione

Cormano, dall’esperienza un metodo: nasce Become, nuova società di formazione

Nella sede di Ungari Group è stato presentato il variegato bouquet formativo della neonata realtà che pone in primo piano il metodo esperienziale per favorire il miglioramento continuo. Nel nuovo training center spazio alla ricerca del beneficio comune per persone, imprese e territorio, perché alla radice di tutto l'impegno c'è una ricerca di senso

Venerdì 18 novembre, nella sede di Ungari Group a Cormano, azienda leader nella logistica, è stata presentata Become, società benefit che propone sul mercato della formazione un ventaglio di programmi variegato a dir poco all’avanguardia.

Nel dettaglio del bouquet didattico si va dai corsi per carrellisti, alle lezioni per chi opera su piattaforme aeree; dai corsi accelerati per imparare la lean, a quelli di sviluppo personale. Un’offerta formativa che ha come comune denominatore l’approccio esperienziale secondo la celeberrima massima confuciana: Se ascolto dimentico, se leggo ricordo, se faccio capisco.

Marco Ungari

Un metodo – quello proposto – orientato a favorire lo sviluppo delle competenze trasversali, delle cosiddette “soft skills”, oltre che della conoscenza prettamente tecnica.

“Vogliamo essere felici”

Nello start up meeting di venerdì il professor Kazuo Inumaru – esperto di organizzazione, lean production ed etica sociale – ha presentato nel dettaglio le case history studiate a gruppi dai partecipanti all’incontro. Filo conduttore di ogni esperienza – ha richiamato – è la ricerca di un significato per cui lavorare in un’azienda: “Sarò felice qui? Perché esiste l’azienda? – si è chiesto il professor Inamaru – che ha aggiunto: “per lavorare occorre avere chiaro un obiettivo personale e sociale. Non basta ricevere uno stipendio. C’è bisogno di uno scopo per cui vivere e lavorare.”

Durante il pomeriggio cormanese in più occasioni si è fatto riferimento alla filosofia Lean e ai nuovi paradigmi dell’azienda 4.0. Più nel dettaglio si è fatto cenno all’i-Fab Basic, il nuovo percorso formativo proposto dalla neonata società, sviluppato in collaborazione con i ricercatori della Liuc Business School. Si tratta di un corso esperienziale che si svolge all’interno di una fabbrica simulata, dove in cinque incontri di mezza giornata si segue il percorso di Lean Transformation che un’azienda svolge normalmente nell’arco di uno o due anni.

Tra i relatori – oltre al professor Inumaru – Matilda Fontana e Roberto Minicone che hanno presentato nel dettaglio i corsi Become, Giorgio Cozzi intervenuto sullo sviluppo personale, Giovanni Sorrentino che ha parlato di formazione tecnica. Ha moderato l’incontro la giornalista Nicoletta Ferrini.

In chiusura lavori un tocco di classe: una accurata degustazione con sommelier, perché la ricerca di uno scopo – pare suggerire la proposta – va facilitata con gusto nel percorso intrapreso.


Che cosa è la Lean Manufacturing ( o produzione snella, se preferite)

Lean Manufacturing, anche chiamata produzione snella, è un modo di pensare, un insieme di tecniche, strumenti e principi, che applicati a un sistema produttivo, concorrono
al raggiungimento dell’obiettivo; operational excellent, ovvero l’ottimizzazione (massimizzazione) delle risorse, e dunque la creazione del maggior valore possibile tramite la minimizzazione degli sprechi (i cosiddetti “muda”).

 

ARTICOLI CORRELATI