Dom. 21 Lug. 2024
HomeAppuntamentiCinisello Balsamo, in piazza Gramsci la prima edizione della Giornata del donatore

Cinisello Balsamo, in piazza Gramsci la prima edizione della Giornata del donatore

"Io dono. Non so per chi, ma perché!" lo slogan dell'iniziativa che punta a sensibilizzare la cittadinanza sul tema del dono

Le quattro associazioni AIDO (Associazione Italiana per la Donazione di Organi, tessuti e cellule), AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue), ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo) e Croce Rossa Italiana – Sezione Donatori, con il patrocinio del Comune di Cinisello Balsamo, promuovono due giornate dedicate al tema del dono unite dallo slogan “Io dono. Non so per chi, ma perché!” con l’obiettivo di diffondere la conoscenza e sensibilizzare la cittadinanza a questa forma di gratuità e generosità.

Cosa significa essere donatore? A che età si può diventarlo? Quali organi possono essere trapiantati? A tutte queste domande potranno rispondere i volontari che porteranno in piazza Gramsci, durante il weekend, la loro esperienza e testimonianza. Sabato 12 novembre, a partire dalle ore 9 fino alle 18, saranno allestiti gli stand delle associazioni, dalle ore 14 avrà avvio la tipizzazione. Alle ore 15.30 sono previsti i saluti istituzionali con il sindaco Giacomo Ghilardi e l’assessore alla Centralità della Persona, Riccardo Visentin. Domenica 13 sarà presente il banchetto informativo AIDO.

Il bisogno di sangue e di emocomponenti non si ferma mai e per questo è importante dare il proprio contributo periodicamente. In Italia le donazioni nel 2021 sono state 1.725 contro le 1.539 del 2020 (+12,1%), di cui 1.363 da donatori deceduti (+10,4%) e 362 da viventi (+19,1%). Complessivamente il tasso di donazione è risalito a 22,9 donatori per milione di abitanti. Tuttavia i pazienti in lista d’attesa sono 8.000.

Donare è dunque un gesto di solidarietà incondizionata che può salvare la vita di molte persone: “La giornata avrà come protagonista la solidarietà, donare rende più felici noi stessi e gli altri – commenta l’assessore al Terzo Settore e alla Centralità della Persona, Riccardo Visentin -. Donando si creano legami e relazioni che fortificano la speranza in un mondo migliore”.

 

ARTICOLI CORRELATI