Ven. 09 Dic. 2022
HomeAppuntamentiCologno Monzese, una mostra per celebrare la Giornata Mondiale dell'Alzheimer

Cologno Monzese, una mostra per celebrare la Giornata Mondiale dell’Alzheimer

L'iniziativa rientra nelle proposte organizzate dalla Casa Famiglia di Cologno Monzese di Fondazione Mantovani

Celebrare la vita in ogni suo singolo momento, anche quando si deve convivere con un male, oscuro e difficile, qual è l’Alzheimer. È con questo spirito e in piena coerenza con il ‘Progetto Vita’ che la Casa Famiglia di Cologno Monzese di Fondazione Mantovani ha organizzato una serie di proposte in occasione della Giornata mondiale dell’Alzheimer, istituita nel 1994 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dall’Alzheimer’s disease international (Adi) per diffondere iniziative dedicate alla conoscenza, alla ricerca e sensibilizzazione di questa malattia.

In particolare, presso la Casa Famiglia è stata inaugurata la mostra “ImmaginARTI”, con i lavori artistici realizzati dai residenti del Nucleo Protetto durante i laboratori di pittura. All’ evento, in sicurezza secondo le normative anti Covid, hanno partecipato i familiari. Nel Centro Diurno è stato presentato il progetto e proiettato un video con scatti e clip di alcuni momenti laboratoriali.

“C’è stata molta commozione e qualcuno ha voluto prendere parola per ringraziare la nostra equipe per il lavoro prestato, nella consapevolezza che la dignità della persona e le sue potenzialità e talenti, vengono prima di tutto, ad ogni età e in ogni condizione psicofisica”, ha commentato il coordinatore Andrea Giordan.

“Lo scopo di questi laboratori, come riporta il titolo della mostra, è vivere, non solo i ricordi, ma anche le emozioni che li accompagnano perché le emozioni non si spengono mai, nonostante la malattia – precisa Manuela Dozio, referente dell’equipe educativa -. I nostri residenti del Nucleo Protetto sono ancora in grado di stupirsi e di stupire, gioire, provare tenerezza, nostalgia. Le emozioni tengono vivi tutti, anche loro. Nonostante la malattia, le difficoltà quotidiane e gli ostacoli, attraverso l’arte si esprimono, dialogano, vivono”.

ARTICOLI CORRELATI