Dom. 02 Ott. 2022
HomeBreaking NewsSerenissima e Brugherio assieme: nasce il Città di Cinisello

Serenissima e Brugherio assieme: nasce il Città di Cinisello

Le due società di calcio danno vita a un nuovo sodalizio, una collaborazione che permetterà di far giocare più ragazzi puntando sulla struttura di via dei Lavoratori

Da sinistra, il tesoriere della nuova società Sergio Ciraulo e il presidente Riccardo Marchini

L’unione, si sa, fa la la forza. Due compagini calcistiche si alleano per creare una nuova società, una realtà in affiancamento a quelle esistente. Artefici del sodalizio sono la Serenissima e il Città di Brugherio che hanno dato vita a un nuovo soggetto, il Città di Cinisello. L’attività partirà ufficialmente nelle prossime settimane, non appena verranno consegnate le chiavi del centro sportivo di via dei Lavoratori a Cinisello Balsamo.

“Collaboreremo dal punto di vista tecnico e sportivo per ampliare la nostra offerta ai nostri ragazzi. I più grandi – spiega Stefano Crippa, il vicepresidente della neonata società – avranno la possibilità di giocare nelle categorie maggiori mentre fino a ieri erano costretti a scegliere un’altra squadra”.

L’obiettivo è utilizzare e sfruttare al meglio il campo sportivo di via dei Lavoratori a Cinisello Balsamo, del quale la società, attraverso la vittoria del bando di gara indetto dal Comune, si è aggiudicata la totale gestione. È previsto un grosso investimento per l’ammodernamento della struttura, che prevede anche la realizzazione di campi sintetici per il calcio a 7, a 5 e altri campi polivalenti.

“Il campo di via dei Lavoratori ha grandi potenzialità perché potrebbe accogliere fino a un migliaio di ragazzi. Il bacino potenziale di utenza – prosegue Crippa – è piuttosto esteso perché oltre che dai ragazzi di Cinisello e Brugherio, il campo può essere raggiunto da utenti residenti in altri comuni a noi vicini come Monza e Muggiò“.

Stefano Crippa

Ora le due compagini, Brugherio e Serenissima, possono pensare veramente in grande: si punta a fare tutte le squadre, dai pulcini alla prima squadra.

Più spazio all’agonismo, ma un grande occhio d’attenzione nei confronti delle finalità sociali dell’attività sportiva. La struttura, infatti, potrebbe essere utilizzata anche da altri frequentatori oltre ai calciatori, i ragazzi delle scuole, le persone che seguono un percorso di recupero fisico, gli anziani. E ci sarà spazio anche per il calcio riservato ai calciatori diversamente abili con attività a loro dedicate, come già avviene per la squadra di Brugherio.

Che ne sarà delle “vecchie” squadre Città di Brugherio e Serenissima? Niente paura, continueranno ad esistere, forti della loro storia, del loro blasone e della lunga esperienza maturata sino ad oggi.

“Ringrazio tantissimo il presidente di Città di Cinisello, Riccardo Marchini, – conclude Crippa – perché ha creduto molto in questo progetto, i cui benefici si avvertiranno sul terriorio”.

Angelo De Lorenzi

ARTICOLI CORRELATI