Dom. 07 Ago. 2022
HomeAttualitàSigaretta elettronica, perché abbandonare la tradizionale? I fattori per una scelta migliore

Sigaretta elettronica, perché abbandonare la tradizionale? I fattori per una scelta migliore

Nel momento in cui l’idea di abbandonare la sigaretta tradizionale diventa concreta, ci sono delle modalità per smettere in maniera poco traumatica. La sigaretta tradizionale è stata studiata appositamente per rendere questo processo dolce, senza che il corpo potesse sentirne la mancanza e andando a scemare – man mano – il consumo di nicotina.

Se la sigaretta tradizionale fa male, quella elettronica è sicuramente una soluzione ottima da prendere in considerazione. Ma come sceglierla? Proviamo a fare insieme chiarezza.

Vantaggi della sigaretta elettronica

Prima di capire quali fattori considerare nella scelta della sigaretta elettronica, elenchiamo i vantaggi nell’uso abbandonando la tradizionale:

  • È il metodo efficace che accompagna il processo dello smettere di fumare
  • Riduce i rischi per la salute
  • È un metodo molto più economico delle sigarette tradizionali
  • I denti sono senza macchie e i vestiti non si impregnano di quell’odore nauseabondo
  • Si può scegliere l’aroma preferito, la tipologia di tiro e anche mixare il tutto con una quantità diversa di nicotina.Come si nota, ci sono tantissimi vantaggi per gli svapatori rispetto a quelli che può dare una sigaretta tradizionale.

Come scegliere la prima sigaretta elettronica?

Quando una persona decide di smettere di fumare si orienta verso la sigaretta elettronica, proprio per non avere uno shock improvviso e una voglia che riporta al punto di partenza.

Ci sono tantissimi prodotti differenti che possono essere scelti, in base alle caratteristiche – tipo di fumo o anche di stile. Curiosando tra i prodotti del brand GeekVape possiamo notare di come siano versatili, utili e diversi dal solito per offrire una esperienza di svapo unica.

Ed è proprio da questo punto che bisogna partire per comprendere i fattori da tenere a mente, nella scelta di una sigaretta elettronica:

  • La sigaretta elettronica produce vapore, non contiene alcun tabacco e per funzionare non ha bisogno di combustione. Il liquido viene riscaldato direttamente dalla batteria ricaricabile, iniziando l’esperienza in maniera positiva;
  • La scelta del liquido è personale, con aromi che possono essere fruttati – tabaccosi oppure dolci in aggiunta a quantità diverse di nicotina a seconda della necessità personale. Smettere di fumare significa anche poter diminuire le quantità man mano, così da poter gestire il vizio e la voglia di ritornare alla tradizionale.

La nicotina da svapare è un fattore da mettere in conto, con la concentrazione che si basa a seconda della quantità di sigarette fumate durante il giorno. Questo vuol dire che non c’è una risposta corretta e neanche una formula matematica, se non il buon senso e l’aiuto dello staff preposto alla scelta.

Per avere un quadro preciso, mediamente una sigaretta tradizionale offre 12 tiri mentre quella elettronica ne regala più del doppio decidendo in autonomia quando spegnerla.

Non è tutto, sarà l’utilizzatore a decidere quale sia la concentrazione di nicotina all’interno andando man mano a scemare. Il consiglio è di valutare ogni caratteristica, provare e nel caso cambiare modello – liquido e concentrazione di nicotina sino a quando non si trova il partner di svapo perfetto (con un occhio attento alla moda e allo stile).

 

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI