Dom. 03 Lug. 2022
HomeBreaking NewsCormano, approvato bilancio consuntivo 2021: migliorano le criticità finanziarie pregresse

Cormano, approvato bilancio consuntivo 2021: migliorano le criticità finanziarie pregresse

È performante il bilancio consuntivo 2021 approvato nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale del Comune di Cormano. La presentazione del rendiconto di gestione 2021 è stata l’occasione per sottolineare alcune performances degne di nota nell’ambito della gestione finanziaria.

Il primo aspetto evidenziato riguarda il fatto che – pur se in misura minore rispetto al 2020 – nel 2021 l’ente ha risentito ancora della pandemia da Covid 19, introitando minori tributi locali che sono stati finanziati con risorse trasferite dallo Stato provenienti dal 2020.

Il bilancio 2021 chiude comunque con un risultato di 9.645.053,29 di tutto rispetto, che il vicesindaco Magni, che ha la delega per il Bilancio, ha sinteticamente commentato soffermandosi su diverse partite cruciali soprattutto in relazione al passato e richiamando a questo proposito i principi della prudenza e della continuità stabiliti anche nella Costituzione Italiana.

In particolare è stato sottolineato l’eccellente risultato relativo ai residui passivi, che sono passati dai 10 milioni e 800 mila euro del 2016 ai circa 4 milioni del 2021, e a proposito della liquidazione delle spettanze anche la performance sui tempi medi di pagamento passa dai 235 giorni del 2015 ai 28 giorni del 2021.

Nella sua relazione Magni sottolinea che “il fatto di aver lavorato meticolosamente riuscendo a rispettare i tempi di pagamento indicati ed essendo riusciti ad abbassare i debiti commerciali di oltre il 10% ci ha consentito di non destinare risorse al fondo crediti commerciali, liberando così risorse da poter spendere per servizi alla cittadinanza.”

La presentazione del rendiconto di gestione 2021 ha inoltre messo in luce un drastico decremento dei costi relativi agli interessi passivi a seguito delle anticipazioni di cassa, che passano dagli oltre 76mila euro del 2018 ai circa 500 del 2021: un eccellente risultato, frutto del ricorso a fonti di finanziamento che fossero il meno onerose possibile e che ha permesso al comune di disporre di maggior liquidità da impegnare per la spesa corrente.

Sono state infine presentate le quote relative alle spese correnti – circa 14 milioni di euro, la maggior parte dei quali attinenti a politiche sociali e famiglie – e la spesa in conto capitale. Quest’ultima, per un valore di circa 1.500.000 euro di risorse proprie del comune, è andata principalmente a beneficio di lavori su istituti scolastici e strade cittadine.

“Ringrazio i dirigenti le posizioni organizzative e gli impiegati che hanno collaborato in modo fattivo, per aver reso possibile il raggiungimento di questi risultati – conclude Magni – L’intera amministrazione esprime enorme soddisfazione per tutte le azioni messe in campo ed attuate non solo per aver raggiunto importantissimi traguardi, tra cui lo stato di salute dei conti, ma anche sul come sono stati raggiunti”.

 

ARTICOLI CORRELATI