Mar. 27 Set. 2022
HomeBreaking NewsPaderno Dugnano, Centri Estivi: Comune amplia l'accoglienza. Liste d'attesa azzerate per l'Infanzia

Paderno Dugnano, Centri Estivi: Comune amplia l’accoglienza. Liste d’attesa azzerate per l’Infanzia

Per Primaria e Secondaria aperti ulteriori 80 posti. La decisione dopo giorni di protesta delle famiglie per l'esclusione dei figli dai Centri.

Dopo le polemiche relative alle graduatorie dei Centri Estivi comunali che avevano lasciato fuori moltissimi bambini e ragazzi, scatenando la rabbia delle famiglie, il Comune di Paderno Dugnano corre ai ripari e amplia l’accoglienza azzerando le liste d’attesa per la scuola dell’Infanzia ed aprendo ulteriori 80 posti per il ciclo Primaria/Secondaria.

L’Amministrazione comunale, si legge in una nota, sta lavorando per formalizzare questa soluzione e per far fronte allo straordinario numero di iscrizioni ai Centri Estivi Comunali 2022. Un vero e proprio boom di richieste da parte delle famiglie di Paderno che però non era stato previsto dal Comune, in difficoltà nella gestione delle graduatorie.

Ora il sindaco Ezio Casati e l’assessore alla Scuola Anna Varisco hanno dato mandato agli uffici preposti di valutare la fattibilità organizzativa e logistica per ampliare il servizio educativo nell’ottica di andare incontro il più possibile alle esigenze delle famiglie. Grazie alla disponibilità degli spazi resi utilizzabili dalle scuole coinvolte e ad un ulteriore stanziamento finanziario, sarà avviato un nuovo polo per gli iscritti all’Infanzia nella scuola Materna di via Anzio, mentre per i bambini di Primaria e Secondaria sono stati individuati nuovi locali presso la Scuola Manzoni di via Corridori per aumentare la capacità di accoglienza del centro estivo.

“Come avevamo previsto e annunciato settimana scorsa dopo la definizione delle graduatorie, non potremo accogliere tutti perché i numeri sono elevati ma oggi riteniamo di dare una risposta importante azzerando le liste d’attesa per l’Infanzia e dimezzando quelle della Primaria/Secondaria – spiegano il sindaco Casati e l’assessore Varisco -. La Giunta delibererà un prelievo d’urgenza dal fondo comunale di riserva per finanziare le maggiori spese a carico del Comune e ringraziamo tutti gli uffici coinvolti che hanno lavorato e stanno lavorando per mettere in campo questa ulteriore azione di sostegno alla nostra comunità”.

Lo sforzo maggiore è diretto verso la fascia 3-6 anni che è quella con minori alternative sul territorio rispetto ai Centri Estivi Comunali: “Attivando la struttura di via Anzio riusciremo ad accogliere fino a 75 bambini per ogni turno settimanale – aggiungono dal Comune -. Per le Primarie/Secondarie diamo comunque una risposta che riteniamo significativa aumentando la capacità di accoglienza di ulteriori 80 posti, ma per i ragazzi di questa fascia di età è giusto ricordare che, nella nostra città, ci sono altre realtà educative con proposte storicamente apprezzate e frequentate”.

Nei prossimi giorni gli Uffici informeranno attraverso il sito e con comunicazioni dirette alle famiglie coinvolte, le modalità per formalizzare l’iscrizione ai Centri Estivi Comunali nelle strutture e nei turni settimanali individuati in fase di iscrizione.

 

ARTICOLI CORRELATI