Mar. 27 Set. 2022
HomeBreaking NewsNord Milano: ospedali Sesto e Bassini sede formativa per aspiranti medici di...

Nord Milano: ospedali Sesto e Bassini sede formativa per aspiranti medici di base

ASST NORD MILANO selezionata come sede erogativa del corso triennale di formazione per 20 neolaureati in Medicina. Entro fine anno aperte 3 Case di Comunità

Gli ospedali di Sesto San Giovanni e Bassini e le sedi territoriali dei sei Comuni nordmilanesi diventano sede formativa per i neolaureati in Medicina e Chirurgia aspiranti medici di base. Ieri mattina ha preso il via il corso triennale di formazione per Medici di Medicina Generale presso l’Aula Magna dell’Ospedale di Sesto San Giovanni con 20 giovani laureati in Medicina e Chirurgia che hanno scelto ASST Nord Milano come sede di formazione.

Da quest’anno, infatti, il Polo Formativo di ATS Città Metropolitana di Milano ha inserito anche l’ASST Nord Milano tra i punti erogativi del suo territorio insieme all’ASST GOM Niguarda, l’ASST Santi Paolo e Carlo, l’ASST Fatebenefratelli Sacco, l’ASST Rhodense e l’ASST Lodi. Ad aprire il corso il Direttore Generale ASST Nord Milano, Elisabetta Fabbrini e il Direttore Generale ATS Città Metropolitana di Milano, Walter Bergamaschi.

“È un onore essere diventati riferimento per la formazione dei nuovi Medici di Medicina Generale – ha dichiarato Fabbrini in apertura – La nostra Azienda crede e investe nella salute di prossimità, nella territorialità dei servizi e delle cure in una logica di indispensabile integrazione dei professionisti in un modello in cui i Medici di Medicina Generale sono e saranno sempre di più elemento essenziale di raccordo e garanti della centralità del paziente nel percorso di assistenza e cura”.

Un corso che punta a essere un vero e proprio percorso di coprogettazione per capire insieme come possono trasformarsi nel tempo le cure primarie: “Ci vuole – ha dichiarato Bergamaschi – umiltà e voglia di apprendere ma anche protagonismo per garantire un reale contributo al cambiamento e ripensare le cure primarie all’interno dell’assistenza territoriale”.

Il corso si articola in due fasi. La prima si compone di 14 mesi di tirocinio, durante il primo e il secondo anno, ed è dedicata allo svolgimento delle attività cliniche ospedaliere. I giovani medici potranno frequentare i reparti e gli ambulatori sotto la guida del dott. Paolo Fabbrini – Direttore Dipartimento Scienze Mediche.

La seconda fase si sviluppa nell’arco di 22 mesi, durante il secondo e il terzo anno del Corso, durante i quali il tirocinio è dedicato alle attività territoriali presso i servizi sociosanitari territoriali e gli studi dei medici di medicina generale. Il dott. Antonio Manfredi, Direttore di Distretto ASST Nord Milano, sarà riferimento per i giovani medici che avranno l’opportunità di cooperare anche all’interno delle nuove Case di Comunità.

Tre le Case di Comunità che verranno aperte entro la fine del 2022 che raddoppieranno a progetti ultimati: “Luoghi di reale integrazione di competenze e professionalità e veri protagonisti del cambiamento dell’assistenza sanitaria territoriale”, ha concluso Fabbrini.

 

ARTICOLI CORRELATI