Mar. 27 Set. 2022
HomeCormanoCormano, censimento patrimonio arboreo: ora interventi mirati

Cormano, censimento patrimonio arboreo: ora interventi mirati

Tempo di potature in questi giorni a Cormano, dove sono in corso interventi che riguardano numerose piante di alto fusto, in particolare platani, che corrono lungo diverse importanti vie cittadine. È il risultato di un censimento delle alberature cittadine realizzato poco più di un anno fa su mandato dell’Amministrazione affidando l’incarico al Parco Nord.

Con tecnici agronomi specializzati è stato completato un resoconto completo e dettagliato della situazione dello stato di conservazione del patrimonio arboreo cormanese – sono oltre 4700 gli alberi censiti dalla relazione agronomica – con particolare riguardo per le criticità e gli interventi individuati in ordine prioritario, sia per la sicurezza, sia per la salute delle piante stesse. Gli interventi programmati attualmente in corso possono essere eseguiti solo nel periodo dell’anno in cui le piante sono nel cosiddetto “riposo vegetativo”, motivo per cui i lavori che non saranno completati entro le prossime settimane riprenderanno poi in autunno avanzato.

“Da troppo tempo mancava un censimento del verde cittadino, strumento indispensabile per poter adeguatamente programmare gli interventi di manutenzione più complessa specialmente sulle piante di alto fusto – spiega l’assessore Del Moro che tra le sue deleghe annovera quella alle Politiche Ambientali -. Della precedente mappatura, eseguita parecchi anni fa, si sono addirittura perse le tracce, motivo per cui diventava ancora più importante poter avere una relazione aggiornata sullo stato di salute del patrimonio arboreo presente sul nostro territorio”.

Gli interventi che operatori specializzati – gli stessi ai quali Parco Nord si affida per il proprio territorio – stanno eseguendo in queste settimane riguardano principalmente i platani che per la loro imponenza necessitano di interventi di potatura manutentiva complessi e particolarmente impegnativi dato il lungo periodo intercorso dalla precedente manutenzione straordinaria.

“Ora l’anagrafe del patrimonio arboreo cittadino esiste ed è aggiornata, è uno strumento che utilizzeremo e che intendiamo mantenere in piena efficienza affinché sia davvero di aiuto ad una programmazione ottimale degli interventi” conclude l’assessore Del Moro.

ARTICOLI CORRELATI