Mar. 17 Mag. 2022
HomeAppuntamentiCormano, le iniziative per il Giorno della Memoria e la Giornata del...

Cormano, le iniziative per il Giorno della Memoria e la Giornata del Ricordo

Giovedì 27 gennaio i rappresentanti dell’amministrazione comunale prenderanno parte alla commemorazione – chiusa al pubblico in osservanza della disposizioni Covid - che avrà luogo presso il principale luogo della memoria di Parco Nord Milano, il Monumento al Deportato, organizzato dal Servizio GEV del Parco e dal Comune di Sesto San Giovanni

Sono diverse le iniziative proposte dal Comune di Cormano per il Giorno della Memoria e la Giornata del Ricordo, dedicati soprattutto alle nuove generazioni.

Si è partiti già quest’oggi con due incontri online, rivolti agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado, tenuti dal professor Andrea Bienati, Docente di Storia e didattica della Shoah presso l’ISSR Milano e Direttore della Didattica SSML LIMEC, nonché collaboratore del Ministero dell’Istruzione per il Giorno della memoria. Agli studenti delle scuole elementari è stata proposta la lettura di un abecedario della Memoria, con domande e risposte sul Giorno della Memoria come giornata nella quale riflettere sui diritti dell’Uomo in quanto tale. I piccoli cormanesi si sono potuti confrontare sulla tragedia della Shoah partendo dalla vita attuale, affrontando temi quali l’importanza delle scelte nella quotidianità, il ruolo dell’individuo all’interno del gruppo e la scelta di aiutare chi è in difficoltà e di opporsi al male, focalizzando l’attenzione sull’importanza di parole e azioni che possono svilire chi ci sta accanto, come ad esempio gli atti di bullismo che possono verificarsi a scuola e nel tempo libero.

Una lezione improntata al dialogo è stata invece il cuore dell’incontro con i ragazzi delle scuole medie, tesa a creare percorsi multidisciplinari attraverso un approccio specificamente pensato per il pubblico giovane a cui l’intervento era rivolto. In particolare il dialogo si è focalizzato sul rispetto dell’altro e i problemi che derivano dalla mancanza di confronto e di accoglimento di ciò che è diverso e che dovrebbe rappresentare un’occasione di crescita e arricchimento e non di conflitto.
L’intervento è stato inoltre supportato da documenti storici originali di grande valore, quali lettere manoscritte e riviste dell’epoca; tra gli altri materiali anche una scheda originale che doveva essere compilata dai genitori degli alunni per attestare la “razza” di appartenenza.

Per il Giorno del Ricordo del 10 febbraio, grazie ad un collegamento remoto interattivo, le scuole cormanesi potranno incontrare Anna Maria Crasti, esule istriana che interverrà portando la sua testimonianza ai ragazzi, introdotta da un intervento del dott. Marino Micich , direttore del Museo Archivio Storico di Fiume a Roma. “E’ davvero un grande onore poter avere la possibilità di far conoscere ai nostri ragazzi questi personaggi di enorme spessore – dichiara l’assessore Daniela Manzulli con delega alle Politiche educative -: l’incontro con loro sarà certamente seme per la crescita di buoni cittadini che comprendano il valore del rispetto e della tolleranza e applichino sempre una logica di scelta per il bene anche in situazioni di conflitto in cui sarebbe più facile schierarsi semplicemente dalla parte del più forte”.

Le iniziative per la Giornata della Memoria prevedono inoltre la pubblicazione di contributi video sulla pagina Facebook del Comune di Cormano, oltre ad una serie di iniziative proposte dalle Biblioteche Civiche con una selezione di letteratura e saggistica particolarmente dedicate alle due fasce di età – adulti e bambini/ragazzi – a cura del personale bibliotecario.

Giovedì 27 gennaio i rappresentanti dell’amministrazione comunale prenderanno parte alla commemorazione – chiusa al pubblico in osservanza della disposizioni Covid – che avrà luogo presso il principale luogo della memoria di Parco Nord Milano, il Monumento al Deportato, organizzato dal Servizio GEV del Parco e dal Comune di Sesto San Giovanni.

 

 

ARTICOLI CORRELATI