Dom. 23 Gen. 2022
HomeBreaking NewsCologno Monzese, un milione di euro da Regione Lombardia per rendere migliore...

Cologno Monzese, un milione di euro da Regione Lombardia per rendere migliore la città

Il sindaco Rocchi: "Grazie a un importante gioco di squadra, oltre ai soldi arriverà anche un salto di qualità per il nostro Comune"

Gongola di soddisfazione il primo cittadino di Cologno Monzese. Sono in arrivo nuove risorse destinate a migliorare profondamente il volto della città.

Nuove risorse da Regione Lombardia per i cittadini di Cologno Monzese

I lavori di approvazione del Bilancio di Previsione di Regione Lombardia hanno infatti portato una buona notizia per Cologno Monzese: sono stati assegnati alla città 1.020.000€ così ripartiti:
• 620.000€ per ampliamento biblioteca
• 200.000€ per abbattimento barriere architettoniche
• 200.000€ per manutenzione straordinaria delle sale comunali

Il sindaco di Cologno Monzese, Angelo Rocchi

“Nelle settimane scorse – ha dichiarato il Sindaco Angelo Rocchi – avevo scritto a Regione Lombardia affinché ci sostenesse in una serie di progetti e ora sono davvero felice di poter dire essere stato ascoltato e per questo desidero ringraziare l’Amministrazione e tutti i consiglieri regionali che si sono prodigati per sostenere questi progetti per la città.

Per quanto riguarda l’ampliamento della Biblioteca Comunale – ha dichiarato il Sindaco Angelo Rocchi – un mio personale ringraziamento va al Presidente Attilio Fontana e al consigliere Max Bastoni i quali, dopo aver visionato la nostra proposta, hanno lavorato affinché potessero arrivare ben 620.000€ a conferma che la Biblioteca comunale, oltre a essere una struttura strategica, è il cuore pulsante della cultura cittadina.

Inoltre, dato che Cologno Monzese è il Comune capofila del Sistema Bibliotecario del Nord Est Milano, con questo ampliamento mettiamo le basi per portare finalmente in città anche la Presidenza del Sistema Bibliotecario composto da Brugherio, Cernusco sul Naviglio, Vimodrone”.

“Quest’importante ampliamento – ha continuato Rocchi – sarà possibile sfruttando parte degli spazi prima occupati dalla Polizia Locale oggi trasferita nel Polo della Sicurezza in Largo D’Acquisto. L’idea prevede anche l’utilizzo dello spazio del porticato per meglio relazionarsi sia con il giardino della villa sia con il centro città con le sue attività. Un progetto, che a me piace definire lungimirante, in grado di trasformare la nostra Biblioteca tecnologicamente all’avanguardia in modo più aperto nei confronti dei cittadini, rimanendo aperta anche di sera, garantendo così un servizio non solo per Cologno Monzese ma anche per le zone limitrofe”.

In arrivo soldi per abbattere le barriere architettoniche

“Ma oltre alla Biblioteca – ha continuato Rocchi – grazie all’interessamento del consigliere Riccardo Pase, sono arrivati altri 400.000€ suddivisi in parti uguali per l’abbattimento delle barriere architettoniche e la manutenzione straordinaria delle sale comunali. La prima metà ci permetterà di rimpinguare il piano PEBA, che è stato appoggiato dal Consiglio comunale, per continuare questa battaglia di civiltà e proprio ieri la Giunta Comunale ha approvato la fornitura e l’installazione di ulteriori tre servoscala presso la scuola secondaria di via Boccaccio per un investimento di circa 41.000€ a conferma della nostra determinazione. Con la seconda parte di fondi sarà possibile la razionalizzazione e la messa in sicurezza gli edifici pubblici di Cologno concentrando in centro città gran parte dei servizi comunali in villa Casati o vicini alla Biblioteca comunale. Una scelta che io, avendo mantenuto la delega al Patrimonio, ci tengo particolarmente perché, se da un lato stiamo già risparmiando grazie all’efficientamento energetico in corso soldi in riscaldamento e di energia, dall’altro faremo un ulteriore passo in avanti con la rigenerazione urbanistica dell’area di via Levi. La razionalizzazione e riorganizzazione degli edifici pubblici rimangono degli obiettivi prioritari dell’Amministrazione anche perché semplificherà parecchio la vita al cittadino il quale non dovrà più girare per la città ma avrà tutto finalmente a portata di mano”.

“Questi 1.020.000€ hanno anche un altro importante significato – sottolinea Rocchi –. Infatti, oltre a confermare il forte legame che esiste Cologno Monzese, ci attiveremo affinché Regione Lombardia sarà coinvolta in un’altra serie progetti per la città per 12.450.000€ qui sotto elencati:

• parco Olof Palme a Cologno SUD per 250.000€
• creazione pista ciclopedonale adiacente a villa Citterio per 450.000€
• pedonalizzazione aree antistanti villa Casati per 2.500.000€
• ristrutturazione sede di via De Gasperi – via Della Resistenza per 4.000.000€
• restauro e riqualificazione di villa Casati per 5.000.000€
• sistemazione e potenziamento dell’area skatepark di via Volta per 250.000€

“Questi interventi – ha concluso Rocchi – consentiranno alla città di fare un ulteriore salto di qualità atteso da diverso tempo dai colognesi. Una trasformazione resa possibile non solo dalla nostra tenacia la quale ci ha permesso di tenere testa a una pandemia sanitaria che ha colpito duramente Cologno Monzese ma, grazie al fatto che noi non siamo rimasti con le mani in mano, stiamo riuscendo a dare alla città quello che si merita dopo la durissima prova del Covid 19 abbiamo i conti a posto e siamo pronti con la realizzazione di questi progetto per un vero rilancio della città che è sarà possibile grazie anche al nuovo PGT (Piano di Governo del Territorio) che abbiamo approvato”.

ARTICOLI CORRELATI