Mar. 09 Ago. 2022
HomeAttualitàCormano, centri storici: in arrivo la riqualificazione

Cormano, centri storici: in arrivo la riqualificazione

L'amministrazione ha concluso il primo passaggio individuando le caratteristiche degli interventi necessari, integrando con ulteriori elementi relativi all'illuminazione e quantificando l'impegno economico dei lavori

È arrivato il via libera dalla Giunta comunale di Cormano al progetto di fattibilità tecnico economica per gli interventi di ripristino e messa in sicurezza dei centri storici. Il primo step operativo di un intervento da anni indispensabile e richiesto a gran voce dalla cittadinanza e dalle forze attualmente in maggioranza.

L’amministrazione Magistro si è dunque messa al lavoro ed ha concluso il primo passaggio individuando le caratteristiche degli interventi necessari, integrando con ulteriori elementi relativi all’illuminazione e quantificando l’impegno economico dei lavori.

“E’ certamente un’opera impegnativa, lo sapevamo e il progetto di fattibilità ce l’ha confermato – spiega il sindaco Magistro -: era però necessaria, perciò ci muoveremo per realizzarla nei tempi più brevi. Abbiamo tuttavia una priorità: quella di individuare le risorse economiche rispettando gli equilibri finanziari e soprattutto rispettando i nostri cittadini, che stanno ancora pagando i costi dell’intervento originale di 15 anni fa”. Aggiunge il vicesindaco Magni con delega al Bilancio e ai Lavori pubblici: “Siamo quindi concentrati sulle opportunità che ci consentiranno di realizzare i lavori – suddivisi in tre tranches – attingendo quanto più possibile a risorse esterne: pensiamo a bandi o contributi o finanziamenti agevolati, occasioni che troppo spesso in passato non sono state colte”.

Non solo ripristino della pavimentazione, l’attenzione della maggioranza cormanese al problema dei centri storici si indirizza anche sulle zone a traffico limitato in realtà mai attivate. L’unico intervento, spiegano dal Comune, si è limitato a un cartello ma non c’erano stati atti formali che – istituendo ufficialmente la ZTL – consentissero anche di mettere in atto gli interventi necessari a farla rispettare, limitando il transito dei veicoli e preservando così la pavimentazione.

Anche su questo si era già iniziato a lavorare, provvedendo a predisporre la documentazione necessaria, poi trasmessa al Ministero Infrastrutture e mobilità sostenibili per le necessarie autorizzazioni. Ora l’iter burocratico è stato completato con l’emissione dell’apposito decreto ministeriale e anche l’acquisto delle strumentazioni tecniche è stato perfezionato: entro poche settimane perciò, iniziando dalla zona di via Roma-Dall’Occo, verranno installate l’apposita segnaletica, completa di pannelli luminosi informativi sullo stato attivo della ZTL, e le prime telecamere ZTL che entreranno in funzione nel giro di qualche mese, non prima di aver adeguatamente predisposto e diffuso la relativa campagna informativa e le modalità che consentiranno agli aventi diritto di transitare nella zona senza incorrere in sanzioni quando l’effettiva limitazione al traffico sarà operativa.

Ai cittadini il sindaco Magistro chiede pazienza e fiducia: “Sapevamo che le cose da fare erano tante, e per i cittadini tutte ugualmente importanti – conclude -. Questo dei centri storici è un altro traguardo che con la ZTL ci apprestiamo a tagliare e con il progetto di fattibilità del ripristino della pavimentazione contiamo di completare in tempi ragionevoli compatibilmente con l’individuazione di risorse che non ricadano sulle tasche dei nostri cittadini, lavorando per ottenere il miglior risultato possibile”.

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI