Mer. 10 Ago. 2022
HomeBreaking NewsSesto San Giovanni, la Corte dei Conti certifica l'uscita dal predissesto del...

Sesto San Giovanni, la Corte dei Conti certifica l’uscita dal predissesto del Comune

Di Stefano: "È una grande vittoria della buona politica della nostra amministrazione ma soprattutto una grandissima vittoria per la città di Sesto San Giovanni"

La Corte dei Conti ha certificato l’uscita dal predissesto del Comune di Sesto San Giovanni, rimane così solo un brutto ricordo il buco di bilancio da 26 milioni di euro che l’Amministrazione si era trovata in eredità al suo insediamento.

Ad annunciarlo ieri in serata il sindaco sestese Roberto Di Stefano che non nasconde una grande soddisfazione: “Una notizia bellissima – commenta – che sancisce l’uscita dal predissesto del Comune di Sesto e premia il grandissimo lavoro che abbiamo fatto per risanare i conti dell’ente, disastrati dalle precedenti amministrazioni. Abbiamo ereditato una città con 26 milioni di buco di bilancio e 14 milioni di debiti verso i fornitori. In larghissimo anticipo rispetto ai piani di rientro trentennale e decennale siamo riusciti a deliberare la chiusura in quattro anni mettendo in equilibrio il bilancio e mettendo in sicurezza tutti i servizi senza mai sospenderli”.

La Corte dei Conti, Sezione regionale di controllo per la Lombardia, ha infatti accertato la completa attuazione del piano di riequilibrio finanziario pluriennale adottato dal Comune di Sesto San Giovanni con deliberazione di Consiglio comunale del 14 gennaio 2019, come rimodulata con successiva deliberazione di Consiglio del 22 dicembre 2020, e il conseguimento dei programmati obiettivi di riequilibrio. La Corte ha dato “valutazione positiva circa il raggiungimento del riequilibrio finanziario”.

Si legge nella deliberazione della Corte dei Conti: “Alla luce delle risultanze relative all’esercizio 2020, ritiene il Collegio che la situazione di originario disequilibrio, che ha dato luogo al ricorso allo strumento del risanamento, risulti superata, avendo l’ente ripianato integralmente il disavanzo da riaccertamento straordinari, riconosciuto i debiti fuori bilancio emersi all’atto dell’approvazione del piano e chiuso l’esercizio con un avanzo”.

“È una grande vittoria della buona politica della nostra amministrazione ma soprattutto una grandissima vittoria per la città di Sesto San Giovanni contro chi negli anni passati ha amministrato con superficialità e approssimazione – prosegue il sindaco -. Gli atti danno ragione alle nostre scelte, serie e responsabili, fatte esclusivamente per il bene di Sesto e dei sestesi. Ora i lacci e lacciuoli che la legge imponeva decadono automaticamente. Abbiamo vinto la sfida sia dal punto di vista politico che da quello tecnico e professionale”.

Infine, i ringraziamenti del sindaco di Sesto San Giovanni. “Un ringraziamento speciale va alla mia maggioranza, sempre unita nonostante il periodo non semplice, agli uffici della Ragioneria del Comune che hanno svolto un lavoro enorme centrando l’obiettivo e a tutti i dipendenti comunali”.

 

ARTICOLI CORRELATI