Ven. 03 Dic. 2021
HomeAppuntamentiSesto San Giovanni, McDonald's presenta il nuovo Big Mac

Sesto San Giovanni, McDonald’s presenta il nuovo Big Mac

Un nuovo pane, più caldo, più alto e più stretto in modo tale da far risaltare l’ingrediente principe del panino, ovvero la carne, che grazie alle nuove tipologie di cottura risulta al palato ancora più succosa

È l’icona del brand di fast food più noto al mondo, dal 1967 – anno della sua nascita – conquista i palati dapprima americani per poi spostarsi nel vecchio continente dove è il re indiscusso, il più richiesto in assoluto. Chi dice McDonald’s dice Big Mac. Oggi il 54enne panino iconico lascia il posto alla nuova versione, una novità assoluta che parte dalle cucine e arriva direttamente sul vassoio dei clienti.

McDonald’s ha presentato anche a Sesto San Giovanni l’innovativo processo di preparazione che è stato avviato a partire da ottobre in tutti i 615 ristoranti dislocati sul territorio nazionale, scegliendo proprio il mitico Big Mac, che da oggi sarà destinato ad accrescere la sua popolarità in termini di gusto, puntando ad essere ancora più irresistibile. Si chiama Best Burger ed è un nuovo standard che rivoluziona tutte le procedure, a partire dalla cottura, passando per l’assemblaggio del panino – in tempo reale – fino alla preparazione del prodotto, con l’obiettivo di valorizzare al meglio il sapore e la qualità di ciascun ingrediente presente all’interno della ricetta del Big Mac, in un gioco di squadra dove tutto il team lavora in affiatamento per raggiungere il risultato e soddisfare il cliente in tempi record.

Il nuovo Big Mac ha tra le sue caratteristiche un nuovo pane, più caldo – come anche l’involucro che lo contiene – più alto e più stretto in modo tale da far risaltare l’ingrediente principe del panino, ovvero la carne, che grazie alle nuove tipologie di cottura risulta al palato ancora più succosa, completandosi con la freschezza e la croccantezza dell’insalata. Nessun nuovo ingrediente, quanto più una sublimazione degli ingredienti tradizionali per renderlo ancora più irresistibile. La nuova procedura ha inoltre il pregio di ottimizzare le tempistiche di preparazione e ridurre così anche i tempi di attesa dell’ordine da parte del cliente.

“Siamo sempre alla ricerca di offrire ai nostri clienti la migliore esperienza di gusto e Best Burger rappresenta oggi per noi un importante risultato – afferma Giacomo Bosia, licenziatario McDonald’s di 21 Ristoranti nell’area di Milano e hinterland –. Frutto di lunghi studi e ricerche è un vero e proprio punto di svolta che ci consente di restare fedeli al nostro marchio e ai prodotti che i clienti amano da sempre, rendendoli ancora più buoni”.

Anche la location non è stata scelta a caso, per l’occasione si è aperto il backstage del ristorante di via dei Partigiani 145, alle porte di Cologno Monzese, che occupa 50 giovani a partire dai 19 anni, di cui la maggior parte di Sesto San Giovanni e hinterland nordmilanese. Inaugurato esattamente un anno fa in piena seconda ondata della pandemia, ha retto e vinto la sfida con un’ottima risposta da parte della clientela, registrando in media 15mila accessi settimanali: “Gli ospiti sono molto contenti, anche per la rivalutazione del quartiere, siamo ormai un punto di ritrovo sul territorio e non vediamo l’ora che si possa aprire al pubblico anche l’area giochi per offrire un servizio completo”, spiega Franceso Pisano, direttore del ristorante nonché guida nel percorso di visita alle cucine e degustazione, al quale hanno preso parte anche gli assessori sestesi Alessandra Aiosa, Davide Coccetti e Roberta Pizzochera.

ARTICOLI CORRELATI