Sab. 16 Ott. 2021
HomeBreaking NewsCinisello Balsamo, i giovani protagonisti nel progetto InFormAzione

Cinisello Balsamo, i giovani protagonisti nel progetto InFormAzione

L'iniziativa è rivolta a giovani dai 15 ai 35 anni che saranno chiamati a operare su transizione digitale, arte, cultura, sport e mobilità giovanile

Il Comune di Cinisello Balsamo è il capofila del nuovo progetto InFormAzione, finanziato da Regione Lombardia nell’ambito del bando La Lombardia dei giovani 2021, insieme ai comuni di Bresso, Cormano e Cusano Milanino, finalizzato ad aumentare la partecipazione attiva dei giovani dando spazio alla creatività e all’espressione artistica e culturale, promuovendo l’accesso alle opportunità di crescita personale offerte loro a livello locale, regionale, nazionale ed europeo. Questo è possibile anche grazie all’apertura in tutti i comuni di un punto informativo Eurodesk, un’esperienza consolidata a Cinisello Balsamo e che sarà trasferita anche negli altri Comuni.

I giovani dai 15 ai 35 anni saranno chiamati a operare su transizione digitale, arte, cultura, sport e mobilità giovanile. Potranno proporre i loro progetti agli Enti potendo contare su accompagnamento e tutoraggio, sviluppando autonomia, crescita personale, professionale e competenze trasversali che oggi sono maggiormente richieste dal mondo del lavoro, e imparando a collaborare con coetanei non appartenenti allo stesso ambito territoriale.

“I giovani sono il futuro e coinvolgerli in nuovi progetti vuol dire renderli parte attiva delle politiche portate avanti dalle istituzioni ma non solo, e questa iniziativa è proprio pensata in quest’ottica – ha detto il sindaco Giacomo Ghilardi -. I ragazzi oggi sono aperti al mondo, grazie anche a internet, l’accesso alle informazioni è continuo e InFormAzione consentirà loro proprio di dare un contributo diretto e concreto su tutte quelle tematiche che più li coinvolgono”.

“Da anni Cinisello Balsamo sperimenta la partecipazione dei giovani alla vita della città e alla realizzazione di idee e proposte dei giovani per i giovani attraverso “call to action” – ha spiegato l’assessore alle Politiche Giovanili Daniela Maggi – Con questa azione si intende promuovere questa prassi all’interno del distretto con una regia condivisa che consenta di mettere in connessione i gruppi di giovani sull’intera area distrettuale”.

 

ARTICOLI CORRELATI