Sab. 16 Ott. 2021
HomeBreaking NewsCinisello Balsamo, dopo la sparatoria: "Non lasciamo soli i residenti e le...

Cinisello Balsamo, dopo la sparatoria: “Non lasciamo soli i residenti e le associazioni sul territorio”

L'episodio avvenuto nel quartiere di S. Eusebio, inizia a interrogare le forze politiche e sociali. L'ultima presa di posizione è di Cinisello Balsamo Civica

Un giovane uomo viene colpito all’addome con un colpo di pistola. Questo è accaduto nella notte tra venerdì e sabato a Cinisello Balsamo, nel quartiere S. Eusebio. Una sparatoria, forse un avvertimento per il controllo del territorio o un tentativo di regolamento di conti. Per fortuna l’individuo, ricoverato al Niguarda e operato, è salvo. L’episodio, del tutto simile ad altri accaduti in passato nello stesso quartiere, inizia a interrogare le forze politiche e sociali. L’ultima presa di posizione è di Cinisello Balsamo Civica che ha emesso un comunicato: “La notizia della sparatoria a Sant’Eusebio ci ha preoccupato ulteriormente. Siamo convinti che le difficoltà nel quartiere vadano affrontate seriamente, con il coinvolgimento delle parti sociali”.

“La sola all’azione di contrasto delle forze dell’ordine è nulla – prosegue la nota – se non viene affiancata da quella di presidio del territorio, le cui istituzioni locali si devono far carico. Sappiamo quanto sia un lavoro faticoso, e non immediato, come il taglio delle siepi, ma crediamo che sia necessario riprendere e rafforzare la rete di associazioni e di cittadini presenti affinché si monitori e si risponda con servizi”.

“In questi anni  conclude la nota – la Giunta Ghilardi non ha dato nessuno strumento e nessun sostegno in questa realtà, anzi i servizi socio sanitari del quartiere hanno subito delle grosse riduzioni.

Serve una risposta sociale chiara che sia frutto di un lavoro attivo sul quartiere che possa crescere nel tempo”.

ARTICOLI CORRELATI