Gio. 23 Set. 2021
HomeAttualitàPiattaforma logistica: che cos’è e quali requisiti deve avere

Piattaforma logistica: che cos’è e quali requisiti deve avere

Ogni attività deve avere un punto di riferimento, specie di questi tempi che fanno tesoro del periodo di pandemia

L’avvento dei servizi di e-commerce ha fatto la fortuna di non poche aziende. Il sistema, che ha visto in Amazon un’azienda leader e innovativa, è oggi imprescindibile per le imprese per riuscire a stare stabilmente sul mercato. La pandemia, con i negozi chiusi, ha dimostrato, infatti, che solo chi è capace di organizzarsi efficacemente a livello logistico riesce non solo ad evitare un contraccolpo economico di non poco conto (per non dire, talvolta, la chiusura) ma anche ad approfittare delle nuove opportunità che si vengono a creare.

Per un’attività, quindi, avere quale punto di riferimento quello di una piattaforma logistica come ONT è importante, ancora di più in una città come Milano, metropoli cosmopolita nonché città capitale dell’economia italiana da cui passa più di un treno.

Logistica: di cosa si tratta e perché è importante

Partiamo dal definire che cos’è la logistica. Il termine indica quella disciplina che si interessa di descrivere e studiare il modo migliore attraverso cui una merce si sposta da un luogo all’altro, permettendo ai prodotti di arrivare nei tempi più brevi possibili al costo minore, secondo una logica di “minimo sforzo, massimo risultato”.

La logistica comprende la gestione di tutte le procedure di magazzino e delle pratiche di commercio nazionale e internazionale. Anche se nei Paesi dell’Unione Europea non sono previsti dazi e tariffe doganali, avere una competenza in tutto quello che si riferisce ai servizi doganali risulta particolarmente importante rispetto a quei paesi al di fuori di tali confini.

La logistica è tutt’altro che semplice e richiede esperienza, capacità di organizzazione ed esperienza. Per questo appoggiarsi a una ditta che se ne occupa da tempo ed è collaudata risulta un elemento importante.

Piattaforma logistica: quali sono le caratteristiche principali

La piattaforma logistica è uno dei centri di riferimento per quanto riguarda la conduzione della logistica e permette operazioni quali quelle di movimentazione e stoccaggio delle merci. Lo sviluppo dei trasporti ha portato ad avere tali strutture non più solo in prossimità dei porti ma anche nelle grandi città come appunto Milano, di modo da garantire una migliore produttività.

La posizione è uno dei requisiti fondamentali che non può non avere una piattaforma logistica, la quale è importante che si trovi non lontano dal centro della metropoli e da luoghi strategici. Indispensabile sarà la sua prossimità con le arterie che regolano il collegamento sia interno sia esterno con le realtà italiane ed internazionali, autostrade, tangenziali, raccordi ferroviari per garantire un servizio di qualità nelle diverse tipologie di trasporto: via mare, via terra e via aerea.

Oltre alla posizione strategica una piattaforma logistica dovrà essere dotata di un terminal container. I contenitori sono standard e questo consente di poterli spostare rapidamente da una parte all’altra grazie alla dotazione di gru, carrelli e reach stacker, riducendo tempi e costi. I container possono viaggiare su navi, ferrovie e camion e sono, quindi, estremamente diffusi. Indispensabile anche avere a disposizione un ufficio per il disbrigo delle operazioni doganali.

Una nota infine sul magazzino. Avere un appoggio che permette all’azienda di delegare a terzi la sua gestione può essere davvero determinante, soprattutto quando si ha un e-commerce che comporta evasione di ordini, gestione di operazioni di picking e pratiche di spedizione. L’attività di stoccaggio e magazzino è una parte considerevole nella gestione di un’azienda e rappresenta un fattore importante di competitività sul mercato.

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI