Mar. 28 Set. 2021
HomeAttualitàCinisello Balsamo, approvato il coordinamento sovracomunale per lo sviluppo dei progetti europei

Cinisello Balsamo, approvato il coordinamento sovracomunale per lo sviluppo dei progetti europei

Approvata all’unanimità dal Consiglio comunale la convenzione per la costituzione del SEAV

Approvata all’unanimità dal Consiglio comunale di Cinisello Balsamo la convenzione per la costituzione del SEAV, Servizio Europa d’Area Vasta di Milano metropolitana.

Partendo dal progetto di Anci Lombardia denominato “Lombardia Europa 2020”, Cinisello Balsamo ha aderito sin dall’inizio, con eventi formativi in europrogettazione, dedicati ai dipendenti pubblici di vari comuni del Nord Milano, per aumentare le competenze in ambito europeo e far comprendere le enormi potenzialità dei programmi 2021-2027, al fine di ottenere un coordinamento sulla redazione e presentazione di progetti europei su diversi settori: dalla sostenibilità ambientale, alla rigenerazione urbana, alla lotta all’esclusione sociale.

Soddisfatto del risultato l’assessore all’Urbanistica, Territorio e Ufficio Europa Enrico Zonca, che da tempo segnalava la mancanza di una vera e propria cultura dei progetti europei nella Pubblica Amministrazione, proponendo pertanto l’istituzione dell’Ufficio Europa anche a Cinisello Balsamo: “Con questa approvazione, si concretizza la volontà di questa Giunta (uno dei punti del programma di mandato) di sfruttare a pieno le opportunità offerte dai vari programmi europei – ha dichiarato -. Una dimostrazione su tutte, l’ottenimento di un finanziamento di 15 milioni di euro per la rigenerazione urbana del quartiere Crocetta, un progetto denominato “Entangled” che ha ottenuto il massimo punteggio a livello regionale, superiore a quello ottenuto da città come Milano, Brescia, Mantova, Como”.

Cinisello Balsamo si dimostra così sempre più proiettata come punto di riferimento per gli altri comuni del Nord Milano: “Con questa convenzione, l’europrogettazione non verrà confinata ai singoli Comuni, ma ci sarà un coordinamento più ampio, per ottenere una migliore qualità nella redazione dei progetti e una maggiore possibilità di attrarre risorse europee. Se a questo si associa la minore pressione tributaria di tutto il Nord Milano per le imprese, si può immaginare un futuro di sviluppo positivo per la città”, hanno precisato il sindaco Giacomo Ghilardi e l’assessore Zonca.

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI