Lun. 27 Set. 2021
HomeAttualitàSesto San Giovanni, Villaggio Falck: riqualificazione entrata nel vivo, presto il nuovo...

Sesto San Giovanni, Villaggio Falck: riqualificazione entrata nel vivo, presto il nuovo volto

Il Villaggio Falck si appresta ad avere un nuovo volto, sono infatti entrati nel vivo i lavori per la sua completa riqualificazione grazie alla quale il quartiere sarà maggiormente fruibile e sicuro per i suoi abitanti.

Lavori di riqualificazione al Villaggio Falck

Le vie Lorenzi, Canducci, Migliorini e De Candia sono le aree del quartiere dove si concentreranno in prevalenza lavori di riqualificazione. In queste vie gli interventi riguarderanno la realizzazione di nuovi marciapiedi, la riasfaltatura delle strade, nuovi percorsi pedonali e nuovi attraversamenti per collegarli alle abitazioni. Si procederà inoltre con il piano di abbattimento delle barriere architettoniche e con la realizzazione di percorsi tattili per ipovedenti. Nell’ottica di migliorare la sicurezza del quartiere, verrà dato corso anche all’installazione di telecamere di video sorveglianza “Smart City” e riqualificata l’illuminazione pubblica. Non mancheranno nuove piantumazioni e un nuovo impianto di irrigazione, e la posa di un nuovo arredo urbano completerà il progetto che darà un nuovo volto al quartiere.

Al Villaggio Falck sono intanto già stati realizzati di recente alcuni interventi nelle vie Migliorini e De Candia, dove è stata rialzata la sede stradale e istituita una “zona 30” che ha come perimetro i limiti del quartiere. Inoltre, grazie alla riqualificazione dello slargo su via Migliorini, oggi “piazzetta Villaggio Falck”, è stato restituito ai residenti uno spazio nuovo e più godibile. Il progetto dell’Amministrazione, che ha coinvolto i residenti del quartiere, punta a una “zona a traffico limitato privilegiata”, garantendo maggiore sicurezza a chi si sposta a piedi senza tuttavia compromettere l’accesso ai veicoli. L’idea è quella di realizzare un’“isola”, dove i percorsi pedonali e le aree di sosta vengano valorizzati e conferiscano al quartiere un elevato livello di vivibilità.

Miglioreremo l’accessibilità, la fruibilità e la sicurezza del quartiere soprattutto per anziani, bambini e persone con disabilità – spiegano il sindaco Roberto Di Stefano e l’assessore all’Urbanistica, Antonio Lamiranda -. Avanti così, per far rinascere i nostri quartieri”.

di Micol Mulé

ARTICOLI CORRELATI