Sab. 24 Lug. 2021
HomeCinisello BalsamoCinisello Balsamo, in manette l'uomo che ha tentato di violentare una 19enne

Cinisello Balsamo, in manette l’uomo che ha tentato di violentare una 19enne

L’altra notte, una studentessa 19enne di Cusano è stata aggredita a scopo sessuale da un uomo, catturato pochi minuti più tardi dai carabinieri. A salvarla sono stati gli abitanti della zona che hanno sentito le urla della ragazza finita preda di un 22enne di origine egiziana. Il fatto è accaduto in via Tiziano,  una via che divide il quartiere Campo dei Fiori di Cinisello Balsamo con le ville signorili di Milanino.

Il tentativo di violentare la giovane

L’aggressione è scattata quando la ragazza è scesa dall’autobus che l’aveva condotta sino a Cinisello. La giovane è stata aggredita alle spalle mentre parlava al telefono con un amico.  Secondo il ricordo della studentessa l’aggressore si è tolto la cintura, ha atterrato la ragazza, si è abbassato i pantaloni e le ha strappato gli slip. L’intento di violentare la giovane non è però riuscito. Una volta immobilizzata a terra le sue urla hanno richiamato l’attenzione degli abitanti della via Tiziano che hanno chiamato i carabinieri. L’aggressore è fuggito e i militari hanno organizzato una caccia all’uomo presto conclusasi con l’arresto dell’individuo. Il giovane egiziano è stato individuato a una fermata del bus in via Marconi a circa 1 chilometro di distanza dal luogo della violenza. La ragazza, nel frattempo, è stata soccorsa in ospedale dove è stata medicata e dimessa con una prognosi di 14 giorni  per l’aggressione subita.

Il commento del sindaco Giacomo Ghilardi

Oggi  il sindaco Giacomo Ghilardi ha espresso un commento sulla propria pagina Facebook circa l’accaduto.

“Grazie ai Carabinieri per l’intervento immediato che ha permesso l’arresto dell’immigrato irregolare che, nella notte tra sabato e domenica, ha aggredito e tentato di violentare una diciannovenne appena scesa dal bus.

Grazie al cittadino che sentendo le urla della ragazza è intervenuto mettendo in fuga l’assalitore e indirizzando i carabinieri sulla sua direzione. Grazie anche all’on. Colla che si è interessato dell’accaduto per chiedere al Ministro dell’Interno l’espulsione immediata.

Nei giorni scorsi sono stato informato dall’Arma dei Carabinieri rispetto al fatto; purtroppo non era la prima volta che questa persona tentava di aggredire altra gente, anche negli altri comuni del Nord Milano. Finalmente è stato preso. Che la pena sia certa.

Il lavoro da fare sul nostro territorio è tanto e la linea, partendo dall’alto, deve essere dura per correggere anni e anni di tolleranza. Un abbraccio alla ragazza, la paura immagino sia stata tantissima ma il suo coraggio e la sua forza altrettanto”.

 

 

ARTICOLI CORRELATI