Dom. 14 Lug. 2024
HomeAttualitàCormano, “totem rivoluzionari” per il riciclo: l’idea di 6 giovani studenti

Cormano, “totem rivoluzionari” per il riciclo: l’idea di 6 giovani studenti

L’idea green di sei giovani studenti degli istituti superiori “IC Manzoni” e “Giulio Casiraghi” di creare sul territorio una serie di “totem rivoluzionari” per recuperare e inviare al riciclo i rifiuti speciali, si è trasformata in realtà. Sabato l’installazione in alcuni punti strategici della città dei primi 5 Eco-punti che dovranno sensibilizzare al conferimento corretto di questa tipologia di rifiuti, ancora troppo spesso ignorato.

Non solo batterie ma anche cartucce di inchiostro per stampanti casalinghe o piccoli dispositivi elettronici (RAEE), come cellulari o lettori mp3, guasti oppure obsoleti potranno d’ora in poi essere depositati presso questi nuovi contenitori, il primo dei quali è stato installato alla presenza del sindaco Magistro e dell’assessore Del Moro insieme ai ragazzi ideatori del progetto, le insegnanti che lo hanno coordinato, i dirigenti scolastici e i rappresentanti di Co.co.Gè e Legambiente Cormano. Si concretizza così l’idea vincitrice della tappa cormanese di “Young Innovation Climathon” 2019, uno tra i più importanti eventi mondiali in tema ambientale.

Parola d’ordine: riciclo 

Una “call to action” globale in cui amministrazioni locali, aziende, scuole, associazioni e cittadini collaborano con l’obiettivo di proporre e sviluppare progetti sostenibili a vantaggio dell’ambiente, generando numerosissimi spunti di riflessione, alcuni dei quali trovano realizzazione in piccole e grandi iniziative che contribuiscono a dare un’impronta green alle città. Cormano è stata coinvolta accanto ad alcune delle più importanti città europee e mondiali, grazie alla collaborazione con Ecodom (Consorzio Italiano Recupero e Riciclaggio Elettrodomestici).

L’idea vincente arriva dal team composto da Jennifer Di Giacomo, Alexandro Corpaciu, Gaia Messina, Francesco Cusmai, Gaia Biliardo e Giorgia Nava, studenti del “IC Manzoni” e del limitrofo liceo “Giulio Casiraghi” che aveva proposto di creare sul territorio cormanese dei “Totem rivoluzionari”, ovvero una serie di box con l’obiettivo specifico di facilitare il conferimento di rifiuti speciali destinati al riciclo ed evitare la loro dispersione nell’ambiente, educando in questo modo i cittadini ad uno smaltimento corretto e consapevole.

I primi Eco-punti cormanesi sono stati collocati in via Caduti della Libertà, all’altezza di A&O, di fronte alla vecchia stazione FNM, presso la nuova stazione, a Brusuglio in piazza Giussani e in via dei Giovi, di fronte al Centro Commerciale Cormano. Altri totem saranno installati nei prossimi mesi per coprire tutte le zone del territorio comunale.

Di Micol Mulè

ARTICOLI CORRELATI