Mer. 28 Lug. 2021
HomeAttualitàSesto San Giovanni, commercianti: occupazione suolo pubblico gratuita fino al 31 dicembre

Sesto San Giovanni, commercianti: occupazione suolo pubblico gratuita fino al 31 dicembre

[textmarker color=”E63631″] SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] Sarà prorogata fino al 31 dicembre prossimo l’occupazione di suolo pubblico gratuita per le attività commerciali della città. Lo ha deciso la giunta, mantenendo la linea adottata dallo scorso maggio a sostegno delle categorie più colpite dall’emergenza sanitaria, come bar e ristoranti, che hanno avuto la possibilità di posizionare all’esterno dei loro locali tavoli e sedie per consentire le consumazioni in sicurezza secondo le disposizioni anti Covid.

Oltre cinquanta sono state le domande di concessione presentate nei mesi scorsi da parte di operatori commerciali e artigianali,  che hanno potuto svolgere la loro attività in condizioni di maggiore sicurezza utilizzando il suolo pubblico, facendo registrare un rilancio delle attività produttive cittadine. “In questi mesi abbiamo visto una città viva, vogliosa di ripartire, grazie soprattutto al contributo dei commercianti che, nonostante le difficoltà, non hanno mollato e continuano a rappresentare il fulcro della nostra città”, spiega il sindaco Roberto Di Stefano.

Nel caso in cui non ci siano modifiche all’occupazione temporanea di suolo pubblico, questa verrà automaticamente rinnovata fino alla data del 31 dicembre. In caso di modifiche, invece, i titolari degli esercizi pubblici dovranno presentare istanza di proroga della concessione che dovrà essere inoltrata in via telematica allo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) entro la fine di ottobre, attraverso la piattaforma SestoFacile, indicando il protocollo della precedente richiesta, allegando la planimetria con l’indicazione delle modifiche apportate rispetto a quella presentata a corredo della prima istanza.

“Siamo felici di poter prorogare questa misura fino a fine anno per venire ulteriormente incontro alle esigenze dei commercianti, tra le categorie colpite in modo più grave dalla crisi economica causata dalla pandemia – commenta l’assessore al Commercio, Maurizio Torresani – Come amministrazione comunale ci dimostriamo al loro fianco non solo a parole ma coi fatti, come dimostrano anche l’allargamento del Distretto urbano del commercio e i 100.000 euro del bando regionale per favorire sia la ripartenza di chi si è fermato che l’avvio di nuove attività”.

Al fine di garantire il rispetto delle regole e il divieto di assembramenti, resta ferma la possibilità per gli organi di vigilanza e controllo di prescrivere immediati adeguamenti e riduzioni delle aree occupate nel caso in cui sorgano criticità per la fruizione degli spazi pubblici in sicurezza.

 

ARTICOLI CORRELATI