Mar. 25 Gen. 2022
HomeAttualitàNord Milano, ASST punta a recuperare l'arretrato: Poliambulatori aperti la sera e...

Nord Milano, ASST punta a recuperare l’arretrato: Poliambulatori aperti la sera e il sabato mattina

[textmarker color=”E63631″] NORD MILANO -[/textmarker] Orari extra e aperture il sabato mattina per recuperare tutte quelle attività ambulatoriali che sono rimaste sospese durante l’emergenza Covid-19. Questo l’obiettivo del progetto Poliambulatori aperti, appena avviato, che coinvolge le strutture territoriali afferenti all’ASST Nord Milano nella sfida di raggiungere oltre 7mila prestazioni aggiuntive entro dicembre.

Fino alla fine dell’anno gli orari d’apertura della rete territoriale dei poliambulatori e ospedali dell’ASST Nord Milano verrà allargata per riuscire a garantire un’offerta di prestazioni sanitarie che viaggia su doppio binario, da un lato soddisfare le richieste di nuove visite specialistiche e, dall’altro, recuperare completamente tutto l’arretrato, ovvero quelle attività che sono state interrotte a causa del dilagare del Covid-19, mantenendo nel contempo la gestione delle urgenze e le necessarie misure di sicurezza sanitaria.

Sono 18 le branche specialistiche coinvolte nel progetto Poliambulatori aperti, dalla neurologia, pneumologia, geriatria, chirurgia vascolare fino all’ortottica dedicata ai bambini. Sarà dunque possibile effettuare visite oculistiche, cardiologiche, pap test, ecocolordoppler, ecografie – solo per citarne alcune – fino alle ore 20 durante la settimana e il sabato mattina, con il doppio vantaggio di recuperare l’arretrato e ridurre contemporaneamente i tempi di attesa per sottoporsi ad un controllo specialistico.

Le prime sedi a partire con il nuovo progetto saranno quelle milanesi di via Farini, via Gola, via Livigno, via Doria e Rugabella – queste ultime due con orario fino alle 20 e il sabato mattina – con un totale di 160 ore settimanali aggiuntive, oltre alle attività di fisioterapia e logopedia che saranno svolte all’Ospedale Bassini di Cinisello Balsamo fino alle 18.30 ed il sabato mattina.

“La disponibilità degli specialisti ambulatoriali permette di ampliare l’offerta di servizi e ridurre sensibilmente i tempi di attesa – spiega Elisabetta Fabbrini, direttore generale dell’ASST Nord Milano – un lavoro corale che ha potuto contare sulla disponibilità e collaborazione dei rappresentanti sindacali aziendali e territoriali degli specialisti ambulatoriali nell’obiettivo comune di soddisfare il più possibile i bisogni di salute dei cittadini”.

 

ARTICOLI CORRELATI