FA - DISINFEZIONE - SANIFICAZIONE MCDONALD\'S
MCDONALD\'S
SALA ASSICURAZIONI ANFFAS sharebot_monza
sharebot_monza
PROFESSIONE CASA PROMO DAL 7/09 Cinifabrique NMA feb2018 AMF - FARMACIE COMUNALI 1

Nordmilano24

News

Cinisello Balsamo, un contributo alle scuole paritarie subito: oggi la firma della convenzione

Cinisello Balsamo, un contributo alle scuole paritarie subito: oggi la firma della convenzione
maggio 18
16:45 2020

CINISELLO BALSAMO – Un contributo del 50% dell’importo previsto per l’anno scolastico 2019/20, complessivamente di 180mila euro, da trasferire subito alle sette scuole paritarie della città. Questo il contenuto della convenzione firmata nel pomeriggio dal sindaco Giacomo Ghilardi a un giorno dalla mobilitazione annunciata per i prossimi due giorni dalle scuole paritarie, ferme nell’intenzione di sospendere le lezioni di didattica a distanza per sensibilizzare il Governo sulla grave crisi in cui versano.

Attraverso questo contributo erogato prima dell’approvazione del bilancio, l’Amministrazione intende dare un segno concreto di vicinanza agli Istituti cittadini che numerosi, nelle voci di gestori, insegnanti e famiglie, hanno sollecitato un intervento: “È un accordo ponte, con l’impegno di ritornare al tavolo a settembre per definire un ulteriore contributo da stanziare per il prossimo triennio – spiega il sindaco Ghilardi – L’atto firmato verrà ratificato dalla giunta giovedì e subito dopo potrà essere erogato il contributo”. Il tema educativo non può attendere: “Nonostante la situazione di difficoltà economica del Comune a causa del debito di bilancio di 5,5 milioni di euro che ci è stato lasciato dalle precedenti amministrazioni, sull’educazione e sulla formazione non intendo arretrare – precisa – si tratta di un bene primario e di una risposta che voglio assicurare alle famiglie della nostra città a sostegno della libertà di scelta educativa, del diritto di apprendere senza discriminazione, della parità scolastica tra pubblica statale e pubblica paritaria, per non lasciare indietro nessuno”.

Nel mirino della protesta avanzata dagli Istituti paritari, che in Italia contano 12mila strutture, con 900mila alunni e 180mila dipendenti, il decreto Cura Italia che prevede finanziamenti per 1miliardo e mezzo per gli interventi di sanificazione e messa in sicurezza degli edifici scolastici in previsione della riapertura di settembre, destinati però – esclusivamente – alle scuole statali. Solo 80milioni di euro è la cifra stanziata alle materne paritarie a parziale copertura delle rette che le famiglie non sono più in grado di sostenere a seguito della crisi dovuta all’emergenza sanitaria.

Tutto è attualmente sospeso e, proprio per sottolineare la discriminazione cui sono fatte oggetto dal decreto del Governo, le paritarie hanno deciso di mobilitarsi per rendere manifesto il loro dissenso nelle giornate di martedì e mercoledì, in cui verrà discussa e votata in aula parlamentare la norma. Se non fosse modificata, secondo le previsioni delle associazioni della scuola paritaria, porterà alla chiusura di almeno il 30% degli istituti, con 300mila alunni che dovranno riversarsi sulla scuola statale.

“Le scuole paritarie appartengono al Sistema Nazionale di Istruzione, svolgono un servizio pubblico alla cittadinanza al pari delle statali e rappresentano un patrimonio culturale ed educativo per tutta la società – sottolinea il sindaco – dimenticare queste realtà significa mettere in discussione il principio costituzionale di libertà di educazione. Ciò è frutto di una posizione ideologica che non si riesce a superare”.

 

 

Cinisello Balsamo, un contributo alle scuole paritarie subito: oggi la firma della convenzione - overview

Sommario: Cinisello Balsamo, un contributo alle scuole paritarie subito: oggi la firma della convenzione

Share

Autore

Micol Mule

Micol Mule

Articoli Correlati

COMMENTI

0 Commenti

Non ci sono ancora commenti!

Non ci sono ancora commenti, vuoi aggiungerne uno?

Scrivi commento

Scrivi Commento

La tua E-mail non verrà pubblicata.
*Campi obbligatori *

Newsletter

Leggi l'informativa privacy

SEGUI NORDMILANO24

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • YouTube