Cinifabrique PROFESSIONE CASA SALA ASSICURAZIONI PROMO DAL 7/09 ANFFAS sharebot_monza
sharebot_monza
FA - DISINFEZIONE - SANIFICAZIONE AMF - FARMACIE COMUNALI 1 MCDONALD\'S
MCDONALD\'S

Nordmilano24

News

Paderno Dugnano: “Fabbrichiamo lampadari, ora anche piantane e basi per dosatori gel”

Paderno Dugnano: “Fabbrichiamo lampadari, ora anche piantane e basi per dosatori gel”
maggio 14
13:28 2020

REINVENTARSI AL TEMPO DEL COVID 19 – Il post Covid sta creando disagi e problemi generalizzati e diffusi, e tutti siamo chiamati a reagire di fronte a una realtà che pone non poche incognite. Ma c’è anche chi di fronte alle difficoltà, ha posto il cuore, la mente e la fantasia oltre l’ostacolo per cercare di reagire. Prove di ripartenza. Alla Sirio Snc di Paderno Dugnano, in piena pandemia, nel mese di marzo, hanno avuto un’idea interessante che, a quanto pare, può rappresentare un’ottima soluzione per il presente, ma come vedremo, potrebbe risultare preziosa anche per il futuro. E’ una storia, comunque, che vale la pena di essere raccontata.

“Ero a casa, sul divano in piena quarantena Covid – spiega l’imprenditore Mario Ciruzzi –e cercavo un’idea per risollevarci dalla crisi che si stava prospettando. Per il bene nostro e dei nostri dipendenti. Nella mia mano avevo un dosatore gel igienizzante e mi è venuta l’ispirazione. Mi sono detto: ma è scomodo tenere sul mobile questo dosatore , perché non creare qualcosa di nuovo e di utile per affrontare questa emergenza?”. L’azienda, con una decina di dipendenti, fabbrica lampadari, ma in questo periodo di crisi ha voluto reinventarsi: “Continueremo a fare lampadari perché è la nostra storia, la nostra vocazione, ma a partire proprio da ciò che sappiamo fare ci siamo inventati un prodotto nuovo: oggi produciamo e vendiamo anche piantane, basi per dosatori gel e porta dispenser.

Partiamo dall’inizio. Ci parli dell’azienda.
Siamo nati una cinquant’anni fa in una cantina di Calderara- Paderno Dugnano per iniziativa di mio zio Mario. Si è sviluppata pian piano prima sul nostro territorio, poi in ambito nazionale e anche europeo. Nella maggior parte dei casi operiamo come terzisti nel settore dell’illuminazione e dell’arredamento. Lavoriamo il ferro, l’ottone, l’alluminio. Ci dedichiamo a qualsiasi tipo di lavorazione. Questa è la nostra attività principale.

Poi è arrivato il Covid 19 che ha rimescolato le carte a tutti.
Esattamente. Quando c’è stata la chiusura di tutte le attività, ovviamente ci siamo trovati spiazzati come il 99 per cento delle aziende. Quando siamo ritornati al lavoro, abbiamo cercato di reinventarci qualcosa, facendo leva sulla nostra esperienza nel settore della costruzione di lampadari. Risultato? Abbiamo ideato un prototipo della piantana, un oggetto molto semplice. E utile. Siamo partiti con la sperimentazione e il lancio del prodotto sui nostri social, il nostro canale Facebook e instagram.

Come è andata?
La risposta è stata buona. Per avviare la produzione abbiamo chiesto le autorizzazioni alla Prefettura. Abbiamo iniziato a produrre qualche modello e a realizzare alcuni prototipi. E presto sono arrivate le prime richieste da parte di alcune aziende.
All’inizio, però, quando le aziende erano chiuse, abbiamo avuto problemi a reperire il materiale Mancava la materia prima per iniziare a produrre! Con la riapertura il ferro è tornato a essere reperibile sul mercato, ma abbiamo ancora difficoltà ad avere a disposizione gli accessori. Riceviamo richieste per il dispenser elettronico con la fotocellula, ma purtroppo facciamo ancora fatica a realizzarlo
Un’altra difficoltà iniziale è stata dovuta al fatto che siamo terzisti e non lo abbiamo mai realizzato interamente il prodotto finito. Non avevamo mai fatto la verniciatura, l’imballaggio, il confezionamento e abbiamo perciò dovuto studiare questa parte della lavorazione. Per far partire il progetto siamo stati svegli un po’ di notti, ma alla fine ce l’abbiamo fatta.

Che cosa state facendo per far conoscere il vostro prodotto?
Stiamo per lanciare un canale e-commerce che sarà on line fra pochi giorni. Il cliente potrà così acquistare in autonomia le piantane. Abbiamo stretto un accordo con Sda per assicurare la distribuzione del prodotti in tempi rapidi e stiamo anche creando un magazzino all’interno della nostra azienda.

Chi sono oggi i vostri clienti?
Abbiamo una grande varietà di clienti che vanno dal singolo commerciante, come per esempio il parrucchiere, alla catena di palestre o le farmacie. Di recente abbiamo ricevuto una commessa dall’Ospedale San Raffaele di Milano.
Le scuole sono un altro nostro potenziale cliente con esigenze specifiche e per loro dobbiamo studiare prodotti particolari che tengano conto dell’utenza.

Quanti ordini avete ricevuto fino a oggi?
Circa 1400 commesse e siamo sul mercato da appena 20 giorni!

Come si spiega questo successo?
Offriamo il prodotto a un buon prezzo per il cliente, che può acquistare direttamente da noi al prezzo di fabbrica. Per adesso le cose vanno bene e speriamo di crescere e perché noi, anche di assumere qualcuno se sarà necessario.

Un prodotto che nasce nell’emergenza, ma che potrebbe avere un grande futuro. O no?
Sicuramente. Noi crediamo in questo prodotto e pensiamo avrà un futuro. Sarò un prodotto indispensabile nei luoghi pubblici e di aggregazione come le scuole, le palestre, i negozi.

Paderno Dugnano: “Fabbrichiamo lampadari, ora anche piantane e basi per dosatori gel” - overview

Sommario: L'esperienza di un'azienda di Paderno Dugnano che ha fatto partire una nuova produzione nella Fase 2

Tags
Share

Autore

Angelo De Lorenzi

Angelo De Lorenzi

Articoli Correlati

COMMENTI

0 Commenti

Non ci sono ancora commenti!

Non ci sono ancora commenti, vuoi aggiungerne uno?

Scrivi commento

Scrivi Commento

La tua E-mail non verrà pubblicata.
*Campi obbligatori *

Newsletter

Leggi l'informativa privacy

SEGUI NORDMILANO24

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • YouTube