Lun. 29 Nov. 2021
HomeAttualitàNord Milano, Sindaci e circolare del Ministero: state a casa!

Nord Milano, Sindaci e circolare del Ministero: state a casa!

[textmarker color=”E63631″] NORD MILANO -[/textmarker] “Sono esterrefatto. Il Ministero dell’Interno pubblica una circolare che suona come un incoraggiamento ai cittadini ad uscire di casa, l’esatto contrario di quello che occorre fare a questo punto della nostra dura battaglia contro il virus”. Sbotta così il Sindaco di Cinisello Balsamo, Giacomo Ghilardi, davanti alla circolare ministeriale che interpreta il punto del decreto relativo alla possibilità di fare una passeggiata con i bambini e attività sportiva all’aperto, purché nelle vicinanze della propria abitazione. Una precisazione pericolosa, quella del Ministero, perché rischia di vanificare il duro lavoro e gli innumerevoli sforzi messi in atto dal personale sanitario in primis, insieme ad Amministratori locali e cittadini, nella battaglia contro la diffusione del contagio da Covid 19.

Il primo cittadino di Cinisello Balsamo ha ribadito la validità dell’ordinanza congiunta con il Comune di Sesto San Giovanni, che vieta ogni tipo di attività sportiva, ludica e ricreativa all’aperto, passeggiate e corse comprese. Il fatto che la curva dei contagi stia registrando un andamento che mette in luce l’efficacia delle misure di contenimento non deve incoraggiare nessuno ad abbassare la guardia, anzi: “Non facciamoci false illusioni, non siamo ancora fuori pericolo – spiega preoccupato Ghilardi – In questi giorni abbiamo visto alcuni importanti risultati, ma questo nemico invisibile è tutt’altro che sconfitto”. Non manca una stoccata a Roma: “La nostra Regione è quella che ha pagato il prezzo più alto, se qualcuno del Governo fosse venuto a vedere, non avremmo letto certe trovate nei decreti – aggiunge – Siamo di fronte ad una comunicazione irresponsabile e controproducente”.

Lo stesso Presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha specificato che per la Lombardia non cambia nulla: “Il contenuto dell’ordinanza regionale, che scadrà il 4 aprile, continua ad essere valida e fino ad allora i comportamenti che stiamo assumendo dovranno essere mantenuti “. Inoltre ha specificato di aver avuto un colloquio con il Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, in merito alla circolare emanata e di aver inviato, a questo proposito, una lettera ai Sindaci richiamando la validità dell’ordinanza regionale.

Ghilardi non è l’unico Sindaco ad essersi espresso sulla circolare. Nel timore che possa costituire una sorta di lasciapassare per chi soffre le restrizioni della quarantena, anche i primi cittadini di Bresso, Cologno Monzese e Cusano Milanino, dalle pagine social dei rispettivi Comuni, hanno invitato i cittadini a rimanere a casa attenendosi alle disposizioni in vigore per la Lombardia o, dove è presente, all’ordinanza sindacale.

ARTICOLI CORRELATI