Cinifabrique sharebot_monza
sharebot_monza
ZOO CLUB
ZOO CLUB
NMA feb2018 CONVEGNO DIALOGHI DEL NORDMILANO

Nordmilano24

News

Sesto San Giovanni come Biella, bocciata la mozione Segre

Sesto San Giovanni come Biella, bocciata la mozione Segre
novembre 21
07:17 2019

SESTO SAN GIOVANNI Infuria la polemica per la bocciatura, durante la seduta Consiliare di martedì sera, della manifestazione d’intenti presentata dal Movimento 5 Stelle insieme a Giovani Sestesi, PD e Sesto al Primo Posto che chiedeva l’avvio dell’iter procedurale per conferire la cittadinanza onoraria alla Senatrice a vita Liliana Segre, superstite dell’olocausto dopo essere stata deportata poco più che bambina nel campo di sterminio di Auschwitz.

Dopo Biella anche Sesto San Giovanni dice no, una strumentalizzazione politica è la motivazione addotta dal Sindaco Roberto Di Stefano: “Alla senatrice Segre va tutta la nostra solidarietà per gli insulti ricevuti sul web, ma è inconcepibile che venga usata dall’opposizione per strumentalizzazioni puramente politiche: ecco perché abbiamo bocciato la mozione per il conferimento della cittadinanza onoraria – ha dichiarato – una proposta di questo tipo non può e non deve essere lanciata sul tavolo di discussione per motivi politico-emozionali come provocazione, sminuendo il ruolo di Liliana Segre e svilendo il concetto stesso di cittadinanza onoraria”.

Le motivazioni addotte dal Sindaco non sembrano però soddisfare l’opposizione che attacca duramente la decisione della maggioranza: “La maggioranza ha bocciato compatta la manifestazione d’intenti presentata dal sottoscritto anche a nome di tutta l’opposizione– ha spiegato il capogruppo 5Stelle Vincenzo Di Cristo – il Sindaco ha detto che era fatta al solo scopo strumentale. E ovviamente i consiglieri di maggioranza hanno ubbidito compatti, quali fossero bravi soldatini, compresi i rappresentanti dei ‘civici’ ed alcuni ex o attuali Cl. Sfido pubblicamente chiunque a trovare una parte strumentale e demagogica nel documento presentato”.

Il Pd rincara la dose, sottolineando il silenzio della maggioranza: “Non vi è stato nessun confronto con i consiglieri di maggioranza: il Sindaco ha imposto la “sua linea” anche a suon di strafalcioni. Asserire che Liliana Segre non ha alcun legame con Sesto San Giovanni è ridicolo. La senatrice è iscritta all’Aned, associazione degli ex deportati attiva sul nostro territorio dagli anni Cinquanta e organizzatrice ogni anno di un partecipatissimo viaggio nei lager. La nostra città – prosegue la nota – è stata insignita della Medaglia d’oro alla Resistenza e che la Resistenza non abbia nulla a che fare con la deportazione e con la dittatura nazifascista che imprigionò la Senatrice a Auschwitz è un azzardo troppo ardito anche per il nostro Sindaco”.

Anche Fiorenza Bassoli, ex sindaco sestese, ha ribadito il legame tra Liliana Segre e Sesto San Giovanni: “Un rapporto con la nostra città Liliana Segre lo ha eccome, è stata compagna di sventura degli oltre 370 deportati sestesi nei Campi di sterminio nazisti. E oggi con la sua presenza e la sua testimonianza ci ricorda quanto orrore ha portato il nazifascismo. Si vergogni – conclude il post- chi non ha sentito nemmeno il dovere di giustificare un voto che è contro la storia della nostra città”.

Poco conta per l’opposizione che il Sindaco abbia dichiarato di prendere parte il 10 dicembre alla manifestazione che organizzerà l’ANCI a Milano per dimostrare vicinanza alla senatrice Segre “con un gesto concreto e non solo a parole” e nemmeno l’invito a lei rivolto per il 27 gennaio: “Senatrice, dovessero invitarla, lasci perdere – suggeriscono dal Partito Democratico – Il Sindaco Roberto Di Stefano dice che qui lei è un’estranea”.

 

 

Sesto San Giovanni come Biella, bocciata la mozione Segre - overview

Sommario: Sesto San Giovanni come Biella, bocciata la mozione Segre

Tags
Share

Autore

Micol Mule

Micol Mule

Articoli Correlati

COMMENTI

0 Commenti

Non ci sono ancora commenti!

Non ci sono ancora commenti, vuoi aggiungerne uno?

Scrivi commento

Scrivi Commento

La tua E-mail non verrà pubblicata.
*Campi obbligatori *

Newsletter

Leggi l'informativa privacy

SEGUI NORDMILANO24

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • YouTube