Dom. 23 Gen. 2022
HomeAttualitàSesto, dibattito sulle case popolari "negate" agli stranieri

Sesto, dibattito sulle case popolari “negate” agli stranieri

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Uno degli argomenti di discussione che sta tenendo banco a Sesto San Giovanni, e non solo, è quello dell’assegnazione delle case popolari. Con l’ultimo bando sono stati assegnati a famiglie straniere che ne avevano fatto richiesta 2 alloggi su 39. Nel 2017 la percentuale era decisamente più spostata a favore degli stranieri con 29 assegnazioni su 36.

A far discutere anche una sentenza del Tar della Lombardia circa un ricorso presentato da una cittadina originaria dell’Ecuador: la donna si era rivolta al Tribunale spiegando che era stata esclusa perché per partecipare al bando doveva fornire un documento che il suo Paese non rilascia. E come per l’Ecuador questa succede anche per altri Paesi dove il Catasto nazionale non rilascia la documentazione richiesta dal Municipio sestese.

Mentre l’Unione Inquilini attaccava il sindaco e parlava di discriminazione dei confronti degli stranieri, il Tar ha dato ragione all’amministrazione. Ma la polemica non si è placata.

CLICCATE QUI PER VEDERE UN SERVIZIO DI APPROFONDIMENTO DE IL FATTO QUOTIDIANO

ARTICOLI CORRELATI