Mer. 10 Ago. 2022
HomeAttualitàCologno, ghisa e carabinieri a fare da guardia alle Poste. La giunta...

Cologno, ghisa e carabinieri a fare da guardia alle Poste. La giunta risponde alle polemiche

[textmarker color=”E63631″]COLOGNO MONZESE[/textmarker] – Agenti di polizia locale e carabinieri a fare guardia agli uffici postali: succede a Cologno Monzese. La decisione è stata presa dalla giunta e sta già facendo parecchio discutere: una misura di sicurezza ritenuta eccessiva da molti. E spiegata così dagli amministratori colognesi: “Siamo assolutamente convinti che la prevenzione sia una delle attività indispensabili a determinare sicurezza”, le parole dell’assessore alla Polizia Locale e alla Sicurezza Giuseppe Di Bari.

Per tutta la settimana, pattuglie della polizia locale e dei carabinieri assicureranno servizio di vigilanza presso gli uffici postali che erogano, tra l’altro, in questi giorni le pensioni. “Abbiamo organizzato questo servizio in collaborazione con la Tenenza dei carabinieri, decidendo di dispiegare anche gli uomini della polizia locale presso questi luoghi sensibili, in funzione di deterrenza rispetto ad eventuali tentativi di rapina che nel passato si sono già verificati, e che intendiamo scongiurare”, prosegue Di Bari, che poi aggiunge: “Contrariamente a quanto riportato da qualche organo di stampa, i nostri agenti hanno regolarmente svolto il servizio senza opporsi. Per questo voglio ringraziarli, insieme ai militari di via Calamandrei, per lo svolgimento di una attività che ne qualifica ulteriormente le figure, e ne amplia competenze e capacità operative. Trovo stonate alcune critiche che fanno riferimento alla pericolosità eventuale di questo tipo di azioni, primo perché gli agenti di polizia locale sono preparati ai compiti propri del loro servizio, e secondo perché essi stessi sono perfettamente consci dei rischi professionali nei quali possono incorrere ma che, con grande senso del dovere e professionalità accettano, in spirito di servizio alla comunità. Tant’è, voglio ribadire, che nessuno in Polizia Locale si è lamentato del compito di vigilanza assegnato”.

Prosegue ancora l’assessore: “Poiché è intendimento di questa amministrazione avvalersi sempre più della polizia locale in compiti di sorveglianza, prevenzione e contrasto del crimine, va da sé l’impegno a dotare i nostri agenti di strumenti adeguati, tra i quali rientreranno senz’altro nuovi giubbotti antiproiettile”. Sul tema è intervenuto anche il sindaco Angelo Rocchi che parla di “operazione preventiva importantissima, per la quale ringrazio polizia locale e carabinieri. In linea con la nostra continua attenzione a tutti gli aspetti della sicurezza del territorio, ci è sembrato naturale prevedere controlli rafforzati presso luoghi molto frequentati e sensibili, che potrebbero costituire una tentazione per i malintenzionati, ai quali mandiamo a dire forte e chiaro: ‘Non ci provate’. Naturalmente l’attenzione non è rivolta solo agli uffici postali, ma anche a negozi, supermercati, banche, che in questi giorni cerchiamo di sottoporre ad una vigilanza rafforzata, soprattutto negli orari serali, che speriamo di riuscire a far diventare presto una consuetudine”.

ARTICOLI CORRELATI