Dom. 05 Feb. 2023
HomeAttualitàFesta di Natale a rischio a Cologno? Botta e risposta tra Regione...

Festa di Natale a rischio a Cologno? Botta e risposta tra Regione e amministrazione

[textmarker color=”E63631″]COLOGNO MONZESE[/textmarker] – L’assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia, Riccardo De Corato, in una nota ha chiesto al direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale di accertare la situazione della scuola Eugenio Monatale di Cologno Monzese. Un provvedimento resosi necessario a seguito della preoccupazione di alcuni genitori dell’istituto sulla possibile abolizione della tradizionale festa natalizia. “Il Natale si avvicina e sembra che già alcuni presidi si portino avanti per trovare giustificazioni per non realizzare la festa della Santa ricorrenza“, scrive in una nota l’assessore.

Questo sembra accadere a Cologno Monzese dove alcuni genitori dell’Istituto Eugenio Montale di via Martin Luther King, sono preoccupati perchè quest’anno per motivi, pare, di sicurezza non meglio precisata, non verrà realizzata la festa che ormai da 10 anni si svolge regolarmente. La festa si realizza da anni nel locale mensa, ora per ragioni sconosciute ai genitori non vi sarebbero i requisiti di sicurezza“. La preoccupazione che ha spinto De Corato ad avanzare delle verifiche si basa su quanto successo in passato in altri Comuni lombardi. “Abbiamo già visto altri dirigenti scolastici boicottare il Natale, a Milano era diventata ‘grande festa delle buone feste’ a Rozzano tolsero i crocefissi e abolirono i canti natalizi, a Bergamo tolsero il presepe. Se questo risultasse vero è l’ennesimo gesto per cancellare le nostre origini nell’onda lunga del multiculturalismo che vuole sgretolare ogni origine, iniziando proprio dai bambini delle scuole. Su quanto denunciato dai genitori chiedo al Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale un intervento per accertare i fatti, e se quanto denunciato dai genitori risultasse vero di prendere i provvedimenti necessari“, ha concluso l’assessore.

Sulla questione è anche intervenuto il sindaco di Cologno Monzese, Angelo Rocchi: “A Cologno il Natale è Sacro e francamente, più che essere irritato, trovo imbarazzante la posizione di chi mette in dubbio il nostro rispetto della tradizione che ci è forse più cara”. Angelo Rocchi ha voluto così rispondere al presunto tentativo di oscurare la Natività. Alle sue parole hanno fatto seguito quelle dell’assessore alla Pubblica Istruzione Dania Perego: “Da quando siamo in amministrazione in nessuno degli istituti comprensivi è mai stato vietato il festeggiamento del Natale. Certo ci sono aspetti di sicurezza da tenere presenti quando ci sono assembramenti di persone, problematiche che con un po’ di organizzazione sono facilmente risolvibili, cosa che la dottoressa Nigro mi sembra stia facendo. Non capisco questa voglia di fare polemica o di sollevare problemi quando non ci sono. Il Natale a Cologno non è in pericolo e possiamo stare tutti sereni”. A chiudere anche la questione il dirigente scolastico del Montale, Incoronata Nigro: “In qualità di Dirigente dell’Istituto Montale, tengo a precisare che la notizia è assolutamente priva di fondamento: al contrario, si è già svolta una riunione di staff per definirne alcune modalità organizzative.  Peraltro, considerando che quest’anno sul territorio di Cologno Monzese, mi trovo a dirigere in totale cinque scuole primarie, quattro scuole dell’infanzia e due scuole secondarie, e  in tutte queste scuole sono previste attività in vista delle festività,  risulterebbe del tutto incomprensibile come io possa avere imposto un siffatto fantasioso divieto in uno solo dei miei plessi”.

ARTICOLI CORRELATI