Ven. 03 Dic. 2021
HomeAttualitàLombardia, nuove deroghe per i Diesel Euro 3: tutelate le fasce deboli

Lombardia, nuove deroghe per i Diesel Euro 3: tutelate le fasce deboli

[textmarker color=”E63631″]LOMBARDIA[/textmarker] – Dal mese di novembre alcuni cittadini possono utilizzare la propria auto diesel Euro3 in deroga alle disposizioni applicate a partire dall’1 ottobre. La Regione Lombardia lo ha stabilito con un proprio atto in cui ha individuato i soggetti destinatari del provvedimento di sospensione della limitazione, ampliando di fatto la possibilità di utilizzare un veicolo diesel Euro 3.

Nello specifico, potranno circolare i proprietari di veicoli con Isee inferiore a 14mila euro, se non possiedono un altro veicolo idoneo, stessa regola vale per gli ultra settantenni. Ancora, saranno derogati i mezzi adibiti a soccorso stradale, spazzaneve, ambulanze e altri trasporti specifici come da articolo 54 del codice della strada.
I veicoli appartenenti ad associazioni o società sportive iscritte a federazioni ufficiali potranno circolare, idem per i privati che accompagnano atleti, se muniti di dichiarazione del presidente indicante luogo e orario della manifestazione sportiva.
Si può utilizzare la “vecchia auto” se si dimostra che si è in attesa di consegna di un nuovo veicolo.

Ultimo punto non meno importante è l’eliminazione del meccanismo automatico di passaggio alle misure temporanee di primo e secondo livello (che scattano dopo 5 giorni per superamento dei limiti di concentrazione delle polveri sottili), sarà la Regione a darne tempestiva comunicazione.

Queste nuove disposizioni sono anche state commentate da Giacomo Ghilardi, sindaco di Cinisello Balsamo: “Sono molto soddisfatto del provvedimento regionale, va incontro alle fasce più deboli della popolazione: persone che in questo momento non possono acquistare una nuova auto o anziani che spesso mi hanno comunicato la loro difficoltà ad utilizzare i trasporti pubblici. Sono sicuro che è possibile coniugare le esigenze di particolari gruppi di cittadini con le norme per la prevenzione e la riduzione delle emissioni in atmosfera, a tutela della salute e dell’ambiente”.

ARTICOLI CORRELATI