Dom. 14 Lug. 2024
HomeAttualitàSesto, allarme trasporti: la beffa degli abbonamenti Atm

Sesto, allarme trasporti: la beffa degli abbonamenti Atm

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Per l’abbonamento annuale di Atm un cittadino di Milano spenderà 330 euro mentre uno di Sesto San Giovanni sarà costretto a pagare molto di più: 440 euro. L’allarme lo lancia dalle colonne de Il Giorno l’assessore alla Mobilità del Comune di Sesto, Antonio Lamiranda: “Se è vero che saremo in tariffa urbana per la corsa singola, per gli abbonamenti non avremo congruità”.

In pratica c’è il rischio che il cosiddetto “biglietto unico” valga solo per le corse singole: quindi la tariffa urbana milanese (2 euro da marzo 2019) si applicherà solo nel caso di acquisto dei singoli ticket di viaggio. Nel caso di abbonamenti i sestesi continueranno a pagare di più. Per di più, sempre secondo quanto dichiarato dall’assessore Lamiranda, c’è il rischio che Sesto mantenga la separazione tra cerchia urbana ed extraurbana: “Teoricamente, da Marelli resteranno le tariffe milanesi, quindi sempre più vantaggiose”.

In questi giorni sono in corso le “trattative” e le discussioni a proposito della ridefinizione del sistema di trasporto pubblico locale di Milano e della Città Metropolitana. Pare che il Comune di Sesto sia riuscito a trattare un rimborso sugli abbonamenti annuale dei giovani under 26: 372 euro l’anno invece cdi 498. Con l’assessore sestese Pizzocchera che si è detta pronta a trattare anche per gli anziani.

ARTICOLI CORRELATI