Mer. 28 Set. 2022
HomeCormanoCormano, il consiglio vota un odg per portare la M3 verso Paderno

Cormano, il consiglio vota un odg per portare la M3 verso Paderno

[textmarker color=”E63631″]CORMANO[/textmarker] – “Inizia a prendere corpo il sogno che potrebbe portare in futuro la metropolitana sino a Paderno Dugnano passando chiaramente da Cormano”. Lo dicono in un comunicato stampa le forze di centrodestra di Cormano (Forza Italia, Lega e Cormano ai Cormanesi) che hanno avviato una raccolta firme per richiedere il prolungamento della M3 verso un’altra area del Nordmilano. E che la scorsa settimana hanno presentato in consiglio comunale un ordine del giorno, votato a maggioranza, per prolungare la linea gialla.

“Il tema era tornato prepotentemente alla ribalta grazie alla determinazione dell’ex sindaco di Paderno Dugnano Marco Alparone, divenuto recentemente consigliere regionale, che sin dalla sua prima elezione ha creduto fortemente in questo ambizioso progetto. Ora, dopo il grande riscontro che ha suscitato la petizione popolare che ha visto l’adesione di migliaia di cittadini che, in maniera assolutamente trasversale, hanno aderito firmando ai gazebo con grandi aspettative, nel corso dell’ultimo consiglio comunale è stato presentato dalla maggioranza un ordine del giorno con il quale si chiedeva di rilanciare il progetto di prolungamento della M3 da Milano-Comasina ai Comuni di Cormano e di Paderno Dugnano, coinvolgendo formalmente il Presidente del Consiglio dei Ministri, i competenti Ministri ed il Presidente della Giunta Regionale della Lombardia perché pongano in essere ogni opportuna iniziativa, con lo stretto coinvolgimento dei Comuni interessati (Milano, Cormano e Paderno Dugnano)”, si legge nella nota.

“Ecco allora che, pur evidenziando perplessità per le modalità con il quale l’ordine del giorno è arrivato in aula, abbiamo ritenuto opportuno anteporre a tutto l’interesse dei cormanesi e non abbiamo avuto alcuna esitazione a sostenere questo documento convinti che in questi casi sia determinante procedere unitariamente. A tale scopo, poi, oltre a plaudire i consiglieri della maggioranza che, accogliendo il nostro invito, hanno già firmato la petizione, abbiamo espresso l’auspicio che anche il sindaco di Cormano e i membri della Giunta, oltre a presenziare nelle sedi istituzionali, sostengano con la loro adesione la petizione popolare. Per quanto concerne l’altra opera richiamata nell’ordine del giorno, la conferma dell’adesione dei Comuni al progetto di riqualificazione e di potenziamento della linea tramviaria Milano-Limbiate, riteniamo che siano due infrastrutture distinte con modalità, tempi e costi completamenti diversi e l’una non ostacola l’altra, tuttavia riteniamo opportuno attualizzare il progetto valutando attentamente eventuali criticità.
Ribadendo che non ci appassionano le schermaglie tra partiti ad ogni livello, confidiamo che il senso di responsabilità da noi dimostrato venga valorizzato anche dagli esponenti del Partito Democratico locale, partendo proprio col sottolineare
pubblicamente questa unità di intenti che noi riteniamo indispensabile, fermamente convinti che in questi casi per centrare l’obiettivo sia necessario procedere tutti nella stessa direzione”.

ARTICOLI CORRELATI