Ven. 03 Dic. 2021
HomeIn evidenzaSesto, Lista Civica Per Caponi: "Fiducia in Gianpaolo". Sfiduciati i consiglieri Ghezzi...

Sesto, Lista Civica Per Caponi: “Fiducia in Gianpaolo”. Sfiduciati i consiglieri Ghezzi e Poglianghi

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Sono ore delicate per la politica di Sesto San Giovanni. Lo scenario locale è oltremodo teso dopo le dimissioni degli assessori di Sesto nel Cuore, Tittaferrante e Caponi (quest’ultimo anche vice sindaco), dalla giunta del sindaco Di Stefano.

Arriva una lunga nota della Lista Civica Per Caponi Sindaco in cui i rappresentanti esprimono solidarietà e sostegno a Gianpaolo Caponi ma soprattutto scaricano e sfiduciano i consiglieri comunali Ghezzi e Poglianghi che hanno deciso di confluire nella nuova formazione civica del consiglio sestese. “Gianpaolo Caponi era e rimane il nostro autorevole rappresentante e ha la nostra piena fiducia nel suo lavoro e nelle scelte da compiere da qui in futuro. Pur lui non più con un ruolo istituzionale ma in quanto leader politico dei movimenti a lui vicini. Nulla è cambiato nel rapporto di fiducia tra noi e lui. Il grande risultato del primo turno elettorale è il frutto del lavoro che tutti i candidati hanno compiuto e del sostegno dei militanti che nella figura di Gianpaolo Caponi si son riconosciuti sin dal primo giorno. Tutti noi abbiamo deciso di candidarci consapevoli che fosse lui a rappresentarci, fossimo usciti vincitori o vinti dalle elezioni. Così è ancora”.

Prosegue la nota: “La carta dei valori redatta nel giorno nel 25 aprile 2017, e in seguito da tutti condivisa, è stata resa carta straccia per una scelta opportunista, i due consiglieri comunali infine si sono arrogati il diritto di agire o parlare in rappresentanza di cittadini che quella lista han votato senza nessuna condivisione preventiva. Il successo della lista è dovuto in prima istanza per la presenza del nome di Gianpaolo Caponi nel simbolo, questo è chiaro a tutti. Ghezzi e Pogliaghi con il loro agire non rappresentano più di certo né il nostro sentimento, né le opinioni della lista Civica Per Caponi Sindaco nel suo complesso. I due consiglieri vanno quindi a nostro avviso fortemente stigmatizzati per il comportamento: inopportuno e a nostro avviso opportunista, senza nessun valido motivo, se non il loro sindacabile”.

Si chiude così il comunicato: “Ci riserviamo in futuro di riportare pubblicamente alla città la posizione politica della lista e dei suoi militanti per ogni tema affrontato dal governo della città, saremo spina nel
fianco con uno spirito critico indipendente che sosterrà l’agire della sindaco e della giunta solo se il metodo e le scelte collimeranno con le nostre sensibilità.Volendo continuare il nostro lavoro sul territorio ci costituiremo presto in associazione così da tenere meglio vive le istanze e i valori che rappresentiamo”.

ARTICOLI CORRELATI