Lun. 04 Mar. 2024
HomeCologno MonzeseLavoro nero. A Cologno chiusa azienda gestita da cinesi: 13 i clandestini...

Lavoro nero. A Cologno chiusa azienda gestita da cinesi: 13 i clandestini sfruttati

[textmarker color=”E63631″]COLOGNO MONZESE[/textmarker] – Borse, cinture e altri accessori in pelle, anche contraffatti, realizzati da 21 cinesi, 13 dei quali in nero e irregolari, in una piccola azienda di Cologno Monzese i cui locali non erano a norma sotto il profilo della sicurezza e della tutela della salute. Per questo la ditta è stata chiusa e il titolare, un cinese di 47 anni, denunciato a piede libero per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e ricorso al lavoro nero e altri reati. Dovrà pure versare tra ammenda e sanzione amministrativa poco meni di 120 mila euro.

La sospensione temporanea dall’esercizio dell’attività della piccola azienda manifatturiera è arrivata al temine di un controllo effettuato da un pool composto dai carabinieri della tenenza di Cologno Monzese e dell’Ispettorato del lavoro di Milano, dalla Gdf di Gorgonzola e dalla polizia locale. Tra le varie irregolarità, oltre ai 13 lavori clandestini, anch’essi denunciati, è stata accertata l’esistenza di attrezzature e locali non conformi alla legge, la mancanza di estintori, abusi edilizi e anche 300 capi contraffatti. Della vicenda è stata interessata la Procura di Monza.

ARTICOLI CORRELATI