Dom. 23 Gen. 2022
HomeIn evidenzaSesto, sulla moschea il sindaco Di Stefano pensa al referendum

Sesto, sulla moschea il sindaco Di Stefano pensa al referendum

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – “I sestesi possono rimanere tranquilli: con me sindaco la grande moschea non si farà mai”. Lo scrive su Facebook, lo ripete a gran voce: il primo cittadino di Sesto San Giovanni, Roberto Di Stefano,  si scaglia contro la decisione del Tar di accogliere il ricorso del Centro islamico sestese sulla moschea del Restellone.

E Di Stefano, che ha incassato l’appoggio dei politici e dei partiti di centro destra, valuta l’ipotesi di un referendum: cioè di chiedere ai cittadini di Sesto se vogliono o meno la realizzazione del luogo di culto. “E’ paradossale che per una scellerata scelta della sinistra, più vicina agli interessi della comunità islamica piuttosto che alle esigenze dei sestesi, qualcuno voglia costringerci a farla in città. Io rispetto la volontà popolare dei sestesi che sia alle comunali che alle politiche e regionali hanno fatto stravincere il centrodestra, confermando la propria contrarietà a questo assurdo progetto. Valuteremo, a questo punto, un referendum tra i sestesi”.

ARTICOLI CORRELATI