Dom. 05 Feb. 2023
HomeIn evidenzaSesto, la lettera che imbarazza il sindaco

Sesto, la lettera che imbarazza il sindaco

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Nell’epoca di internet e dei Social, in cui è facile per chiunque lanciare messaggi più o meno offensivi con post e video virali, è davvero speciale trovare una donna di 70 anni, profondamente sestese, che scrive con carta e penna una lettera aperta al sindaco e la appende su una bacheca pubblica nella centralissima piazza del Rondò, dove è stata letta e fotografata da parecchi sestesi (che alla fine l’hanno postata su Facebook).

Un esercizio di partecipazione civile vecchia maniera, che però rischia di imbarazzare il sindaco di Sesto Roberto Di Stefano e la sua giunta. Perché la donna, che si firma “Nadia, una vecchia signora sestese”, mette nero su bianco le critiche che molti sestesi hanno meditato in queste settimane. La donna parla degli atti fin qui compiuti dal sindaco, e analizza la situazione elettorale. Poi chiosa così: “Se davvero vuol fare la sua parte, sia un buon padre, un buon marito, un sindaco onesto (anche intellettualmente), che affronta con umiltà e competenza (frutto solo dell’esperienza) il suo lavoro”.

ARTICOLI CORRELATI