Mar. 27 Set. 2022
HomeCinisello BalsamoCinisello, Anpi in piazza (al mercato) contro Casapound

Cinisello, Anpi in piazza (al mercato) contro Casapound

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Come nel caso di Bresso e Cusano Milanino, i movimenti di Sinistra di Cinisello Balsamo ha organizzato una manifestazione per sabato mattina, in risposta a un banchetto organizzato di Casapound. “Una manifestazione per ricordare il valore della Costituzione italiana e della lotta contro il fascismo e per riaffermare l’impegno antifascista e antirazzista della città di Cinisello Balsamo e delle sue Istituzioni”, dicono partiti e movimenti organizzatori. L’evento sarà organizzato dalla sezione Anpi di Cinisello Balsamo e l’appuntamento è fissato per sabato mattina, 13 gennaio, nell’area del mercato di via Cilea, a partire dalle 10. Lì, nello stesso luogo, è previsto proprio il gazebo del partito di estrema destra che così si presenta a Cinisello.

“Cinisello Balsamo ha pagato un prezzo altissimo alla dittatura fascista in termini di vite umane, di deportati morti nei campi di sterminio e di danni materiali. La memoria di quei terribili anni rischia di smarrirsi se non viene continuamente coltivata e tradotta in consapevolezza capace di leggere il presente e immaginare il futuro. Questo vale soprattutto oggi, tempo in cui la memoria collettiva è stata demolita a colpi di banalizzazioni e frettolose riconciliazioni e i fascismi vengono rilegittimati, trovano nuovi spazi e, soprattutto, non vengono più contrastati. In Italia, come in altri Paesi europei, operano da anni, con diverse denominazioni, organizzazioni di ispirazione neofascista e neonazista che specie in questo ultimo periodo hanno moltiplicato la loro presenza non solo attraverso attività di propaganda, ma anche ricorrendo a intimidazioni, minacce, violenze, atti vandalici e di razzismo”, dicono da Anpi.

“Per ricordare l’impegno di tutti coloro che hanno combattuto per la libertà e la democrazia, nel rispetto della XII Disposizione Finale della Costituzione Italiana che afferma ‘È vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista’ e delle leggi Scelba e Mancino che puniscono ogni forma di fascismo e razzismo, l’Anpi chiede alla Sindaca di ribadire l’impegno antifascista e antirazzista della città di Cinisello Balsamo e delle sue Istituzioni”, il messaggio dei partigiani di Cinisello, rilanciato anche da Rifondazione Comunista.

IMMAGINE DI REPERTORIO

ARTICOLI CORRELATI