Sab. 01 Ott. 2022
HomeCormanoCormano, la sinistra bacchetta il sindaco. "Giunta monocolore Pd? Occorre verifica di...

Cormano, la sinistra bacchetta il sindaco. “Giunta monocolore Pd? Occorre verifica di mandato”

[textmarker color=”E63631″]CORMANO[/textmarker] – I partiti di sinistra di Cormano tornano sulla questione della cessione dell’immobile di via Dall’Occo; questione che aveva portato alle dimissioni dell’ormai ex assessore Chiara Passani. Sinistra Italiana, Rifondazione Comunista, Partito Socialista, lista civica Cormano con Cocca e Verdi bacchettano il primo cittadino per la scelta del nuovo assessore: non nel merito, ma nel modo, in quanto la scelta non sarebbe stata discussa con la coalizione.

“Premesso il deterioramento dei rapporti tra il Pd e le altre forze politiche del centrosinistra, antecedente le dimissioni dell’assessore Chiara Passani, ma di cui è conseguenza, si chiarisce che la scelta del nuovo assessore è frutto di una decisione della sindaco, pur legittima, ma non discussa, né tanto meno concordata, con le altre forze. I gruppi della maggioranza (escluso il Pd), infatti, da tempo hanno illustrato per iscritto le ragioni del dissenso sulla cessione dell’immobile di via Dall’Occo così come prospettata. Hanno, quindi, sollecitato a più riprese lo scioglimento di questo e di altri nodi politici ancora aperti come premessa a un confronto in merito alla figura del nuovo assessore. Ora, sicuramente a Francesca Tagliola, nuova assessore ai servizi sociali, va un augurio sincero di buon lavoro, ma permangono comunque elementi di criticità: l’approccio alle Politiche Abitative, l’acquisizione e gestione del centro sportivo di via Europa, il tema del testamento biologico”.

“Si prende atto comunque della nuova situazione venutasi a determinare e, pur nella lealtà al programma sottoscritto con il Pd, le altre forze della coalizione continueranno a dare il loro contributo, valutando, di volta in volta, nelle sedi in cui ne è assicurata la presenza; a cominciare dal consiglio comunale e dalle commissioni cui partecipa il consigliere di Sinistra Italiana Maurizio Bovo. Per il resto, constatato il nuovo stato dei rapporti nella coalizione di centrosinistra e vista la omogeneità di una giunta monocolore Pd che non corrisponde all’articolazione dell’allora coalizione di centrosinistra, si ritiene necessario verificare con il sindaco e il Pd le possibilità di un rilancio delle ragioni dello stare insieme per il resto del mandato, instaurando un ‘modus operandi’ più collegiale. È tempo di fare un bilancio e una verifica di questi 3 anni di coalizione”, chiedono i partiti di sinistra.

ARTICOLI CORRELATI