Mar. 05 Lug. 2022
HomeAttualitàBresso, l'Aeroclub Milano torna alle gare di volo acrobatico

Bresso, l’Aeroclub Milano torna alle gare di volo acrobatico

[textmarker color=”E63631″]BRESSO[/textmarker] – Negli ultimi anni l’Aeroclub di Bresso ha dovuto fare le acrobazie per sopravvivere. Ora ha deciso di tornare a farle, per aria. Dal 9 all’11 giugno 2017 Aero Club Milano (Acm) che ha sede nell’aeroporto di Bresso, sarà al 35° Trofeo Roberto Crippa di acrobazie di precisione e per il 18° Trofeo Reggiani-Premio Roberto Manzaroli di acrobazia freestyle. Entrambe le prove, che si terranno all’aeroporto di Casale Monferrato, sono valide per il Campionato italiano delle rispettive categorie.

Grazie alla partnership siglata tra il Comune di Casale Monferrato, Aero Club d’Italia, Aero Club Casale e Aero Club Milano, gli aerei acrobatici di AcM e di tutti i piloti italiani potranno tornare a disegnare figure nei cieli dopo alcuni anni d`interruzione. “Finalmente siamo in grado di riprendere uno delle nostre più brillanti tradizioni”, ha affermato Luca Salvadori, Istruttore Volo acrobatico di Aero Club Milano. Le manifestazioni si svolgeranno sotto il patrocinio dell’European Community of Sport 2017, il più prestigioso riconoscimento che la Commissione Europea possa attribuire a una capitale, città o territorio in ambito sportivo.

L’acrobazia è passione, abilità, approccio tecnico al volo nelle sue forme più estremizzate. Chi ha tanta esperienza è costretto ad affrontare nel volo acrobatico aspetti aerodinamici sconosciuti per chi utilizza aeromobili della categoria normale. L’acrobazia insegna ad ascoltare l’aereo e l’aria. Poi all’improvviso i comandi diventano quasi un prolungamento delle braccia e si comincia a danzare nell’aria. Di lunga tradizione, il Trofeo Roberto Crippa, dedicato al celebre pittore, scultore e aviatore scomparso nel 1972 a 51 anni in un incidente di volo, è stato disputato per la prima volta a Bresso nel 1973. Ora torna a Casale dopo più di vent’anni di “esilio”, peraltro dorato, su altri campi italiani. Il Trofeo Reggiani è stata la prima gara di solo freestyle organizzata in Europa e vi hanno partecipato i migliori piloti italiani ed europei: per esempio l’arci campione Sergio Dallan, il lituano Jurgis Kairys, lo svizzero Pierre Marmy e l`olandese Frank Versteegh. Socio onorario di Aero Club Milano, Goffredo Reggiani è scomparso nel 2005: è stato un sostenitore attivo e instancabile dell`attività acrobatica di Aero Club Milano e delle Squadre Nazionali di acrobazia a motore. A Roberto Manzaroli, storico presidente di Aero Club Milano scomparso 2006, è dedicato sia un premio speciale nell`ambito del Trofeo Reggiani sia la Borsa di Studio di AcM. Avl

ARTICOLI CORRELATI