Sab. 13 Lug. 2024
HomeAttualitàPRC Cinisello: "Episodio gravissimo durante il 25 aprile"

PRC Cinisello: “Episodio gravissimo durante il 25 aprile”

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – “Mai avrei pensato di dover denunciare un fatto di simile, un episodio politicamente gravissimo di cui è stato vittima il nostro Partito (e non solo), proprio il giorno delle celebrazioni del 25 aprile“. A lanciare l’accusa è Nadia Rosa, Segretaria cittadina del Partito della Rifondazione Comunista.

“Tutto è cominciato come ogni anno in Piazza Soncino, in attesa della partenza del Corteo cittadino. Dispiegate le bandiere ed il nostro striscione, che io stessa ho portato lungo tutto il percorso ci uniamo alle altre forze politiche e associazione presenti. Ma l’accoglienza che abbiamo ricevuto in piazza Gramsci non è stata quella di sempre: niente applausi per noi questa volta, ma una dottoressa della questura accompagnata dai suoi colleghi, che blocca il nostro striscione e le nostre bandiere all’altezza della Banca e ci dice che non ci è consentito accedere alla piazza in quanto il nostro corteo non risultava autorizzato“.

Al Prc viene infatti contestato di non aver comunicato in Prefettura la presenza dello striscione alla manifestazione: “Dopo essere stati identificati siamo infine arrivati in piazza, in tempo per ascoltare gli appelli all’unità, per sentire parlare di Gramsci, dell’importanza della lotta partigiana e per il ringraziamento di aver partecipato anche quest’anno alla manifestazione cittadina. Scriviamo sentire, ascoltare e non “vedere” in quanto, davanti al nostro striscione, si sono posizionate le forze dell’ordine e quindi non siamo riusciti a veder bene quanto accadesse sul palco. Il Partito della Rifondazione Comunista di Cinisello Balsamo ritiene quanto accaduto e sopra descritto politicamente gravissimo“.

E l’appello che si rivolge è direttamente al sindaco di Cinisello Balsamo, Siria Trezzi: “Chiediamo di verificare in tempi brevi l’accaduto con le forze dell’ordine, affinché si chiarisca se da oggi a Cinisello Balsamo questo è il trattamento che deve aspettarsi una forza politica democratica che ha fatto dei valori della Resistenza antifascista la base del suo agire politico“.

 

ARTICOLI CORRELATI